Castel Sant Elia (VT) San Michele Arcangelo

 

Castel Sant’Elia (VT) San Michele Arcangelo
La chiesa di S. Michele Arcangelo sorge sul bordo della parete tufacea sovrastante la Basilica di S. Elia e alla Chiesa di Santa Maria ad rupes. Detta anche S. Michele ad rupes è dedicata al culto dell'Arcangelo che si sviluppò a Castel S. Elia assieme al culto mariano fin dai tempi dei monaci benedettini. La chiesetta fu costruita in ricordo dell'apparizione a S. Anastasio Abate, notaio della curia romana, che a Castel S. Elia fondò un monastero di cui se ne ha una prima notizia in un papiro del 557 conservato nell'Archivio Vescovile di Ravenna.. L’area sorge affacciata alla Valle Suppentonia che sin dai primi secoli dell'era cristiana si distinse come centro anacoreta e quindi benedettino.  L'antichità della chiesetta viene confermata oltre che dall'affresco nella Basilica di S. Elia (sec. XII), da due lapidi collocate accanto all'altare (sec. IX e XII). Dal convento dei frati francescani si scende, lungo un cunicolo di 144 gradini scavati nella roccia dal solitario lavoro  dall'eremita Rodio alla fine del Settecento, al santuario di Maria Santissima ad Rupes. Ingrandita e restaurata da Mons. B. Doebbing, la chiesetta fu rinnovata ed abbellita, nel 1983, dai Padri. Micaeliti. Nella vicinanza della chiesetta, sull'orlo della roccia, è collocato il Cimitero sotterraneo dei religiosi dove, fra gli altri, riposa il corpo di Mons. B. Doebbing.
 

Visualizza "Castel Sant Elia (VT) San Michele Arcangelo"
sulla nostra mappa interattiva

Nei dintorni....

Richiedi maggiori informazioni

CAPTCHA Image
C'è un Tesoro in ogni dove
Scopri la nostra Mappa Interattiva

Associazione Sportiva Dilettantistica e Culturale "Tesori del Lazio" - © Tutti i diritti riservati -
C.F. 97678830585 - Via Laura Mantegazza 45 - 00152 ROMA - Fax 06 99335415 - Iscriz. n. 164063 del Registro Nazionale CONI e Affiliata CSEN

web design Easy Grafica