Escursione tra i monti Sabini lungo l’anello dei ruderi della Rocca del Tancia

  • DISLIVELLO 500 mt circa
  • TEMPO DI ESCURSIONE 7 ore circa, soste incluse
  • LUNGHEZZA ITINERARIO 11 km circa
  • LIVELLO DIFFICOLTA' E (escursionistica)
  • CHI PUO' PARTECIPARE Le uscite sono dedicate ai soci dell’Associazione Tesori del Lazio

Escursione alla scoperta dei Monti Sabini

Monte San Giovanni in Sabina (RI): Escursione lungo l’anello dei ruderi della Rocca del Tancia


Una nuova escursione ricca di fascino tra storia e natura, aperta ad adulti e ragazzi, per domenica 14 novembre 2021, tra i rilievi dei Monti Sabini che ci porterà, tra i colori dell'autunno fino alla sua vetta più alta: il Monte Tancia (1292 m. s.l.m). La sua elevazione e posizione ne ha fatto nella storia un luogo strategico, come testimoniano le vestigia di antiche rocche e torri di avvistamento a suoi piedi, e gli eventi dell’ultimo conflitto mondiale.

Domenica 14 novembre pv non perdere questa escursione con Tesori del Lazio che vi permetterà di godere dell'autunno tra boschi e radure e degli ampi panorami su gran parte dell'Appennino centrale.

-- VENTITREESIMO OUTDOOR TESORI DEL LAZIO 2021 --

DESCRIZIONE

Escursione da non perdere sul Monte Tancia, il massiccio roccioso che con le sue diverse cime rappresenta la massima elevazione (1292 metri) raggiunta dai Monti Sabini.

Nel massiccio del Tancia ci si immerge fin da subito nella natura e si possono riconoscere diversi principali paesaggi vegetali, quello del versante meridionale con l'insediamento di leccio, lentisco e altre essenze arboree. Quello nei canaloni meno assolati dove appaiono elementi più montani quali la roverella, l'orniello, il carpino, il cerro, l'acero, la vitalba. Salendo poi di quota assume predominanza il cerro insieme ad altre querce caducifoglie, e macchie miste. Solo a quote più elevate, in particolare nella Valle Gemini, da tutti considerata una delle più belle valli dei Sabini, si trova il faggio, la specie tra le più tipiche dell'Appennino.
Tutte queste essenze ora ci donano una vasta gamma di colori tipici dell'autunno che potremo godere durante la nostra escursione.
Da rilevare che il massiccio del Tancia il 7 Aprile del 1944 fu teatro di un’aspra battaglia tra le forze della resistenza e quelle nazi-fasciste, poiché era diventato, grazie a forze partigiane sabine ed altre che si erano aggiunte da tutto il Lazio, un vero e proprio caposaldo della resistenza romana e laziale.

Per questo una parte del percorso dell'escursione si svolgerà su quello che viene chiamato il Sentiero dei Partigiani.

COSA VEDERE

L'escursione ci porterà a visitare: 

  • La Rocca di Tancia costruita all'inizio del X secolo, l'epoca dell'incastellamento, a cui risale la quasi totalità dei castelli della Sabina. La rocca di Tancia risulta ancora abitata nel XIV secolo, ma poco alla volta nel tempo si spopolò, sia per la crisi che colpì alla fine del Medio Evo l'Appennino centrale, sia per l'abbandono delle colture dovuto al maggior interesse dei proprietari (gli Orsini) verso la pastorizia.
  • Panorami a 360 gradi dal Monte Tancia sulla Sabina, verso il Monte Soratte, il Monte Cosce e sul Tevere, ma anche su gran parte dell’Appennino centrale.

Il programma può subire annullamenti o variazioni a causa di avverse condizioni atmosferiche ed è quindi utile tenere d’occhio il meteo nelle ore precedenti, contattandoci in caso di dubbi.

Il programma della uscita può inoltre subire modifiche, nei percorsi o nei luoghi, anche per ragioni non prevedibili che dovessero presentarsi al momento stesso della escursione (come improvvisa inaccessibilità dei luoghi, valutazione locale differente da quella su scala regionale/di settore precedente, meteo avverso, manifestazioni, eventi, ecc) e/o a insindacabile giudizio degli accompagnatori che valutano la sicurezza dei luoghi e la capacità dei partecipanti.

DIFFICOLTÀ DEL PERCORSO

È un'escursione accessibile a tutti, aperta anche ai ragazzi, purché abbiano mostrato interesse verso le attività all'aria aperta, alla natura e alle escursioni in generale. Ed abbiano un minimo di resistenza al camminare. 
Il percorso outdoor è considerato in generale di tipo escursionistico (E)  - vedi come leggere le scale della difficoltà degli itinerari cliccando qui - su sentieri per lo più tracciati con alcuni brevi tratti con pendenza più accentuata.

Di volta in volta, direttamente sul posto, verranno valutate le condizioni ambientali/meteorologiche per proseguire l’escursione in completa sicurezza. Non ci saranno passaggi esposti o pericolosi, ma la imprevedibilità del clima, situazioni inaspettate o cambiamenti recenti nel territorio potrebbe far decidere sul momento eventuali deviazioni o itinerari alternativi, rispetto a quello descritto. Per le caratteristiche delle uscite di Tesori del Lazio occorre essere pronti a superare eventuali tratti anche non tracciati e immersi nella natura.

RIASSUNTO INFO PERCORSO

  • Lunghezza totale: 11 km circa
  • Altitudine massima: 1292 m s.l.m. circa
  • Altitudine minima: 800 m s.l.m. circa
  • Dislivello totale: circa 600 m (come guadagno complessivo di quota)
  • Tempo totale di escursione: 7 ore circa, soste comprese
  • Difficoltà percorso: media difficoltà
  • Scala difficoltàE (escursionistico) con pochi tratti di tipo T e brevi tratti di tipo EE
  • Pendenza media: 12 %
  • Pendenza massima: 50 %

APPUNTAMENTI

Unico appuntamento alle 08.30

  • Un unico appuntamento presso il parcheggio del Conad di Via Sabina Sud 750, sulla SR657 (Forano - Rieti), raggiungibile venendo da Roma utilizzando l'A1, direzione Firenze, con uscita a Ponzano Romano/Soratte e procedendo con direzione Stimigliano e poi direzione Gavignano (RI).
    Se vuoi vedere dove è clicca su https://maps.app.goo.gl/16LrPKd3z6Ttx7dH8

APPUNTAMENTI - IMPORTANTE EMERGENZA COVID-19:

Agli appuntamenti non sarà possibile ottimizzare il numero dei posti auto disponibili come avveniva in passato. Le località di incontro devono essere raggiunte con mezzi propri, nel rispetto delle norme nazionali e regionali che regolano il trasporto delle persone nella lotta al coronavirus.
Saranno ammesse auto con più persone senza mascherinasolo per persone che appartengono al medesimo nucleo familiare o conviventi, mentre per i conoscenti la mascherina è obbligatoria in auto. Per i conoscenti potrete accordarvi tra voi e il numero massimo per ciascuna auto sarà uguale a 3 compreso il conducente (in generale nelle auto a 5 posti due persone devono essere nei posti dietro ed il conducente senza nessuno accanto)
A causa delle nuove regole AntiCOVID-19, secondo l'ultimo Dpcm, e le raccomandazioni del Coni e del nostro EPS, per cercare di evitare i contatti inutili tra non conviventi, a malincuore per noi e per l'ambiente, dobbiamo comunque chiedervi di essere quanto più possibile indipendenti con i mezzi di trasporto.
Non saranno quindi proposte da noi le soluzioni di car-sharing, anche se con mascherina.

Eventuali appuntamenti non previsti dal programma saranno valutati e concordati direttamente con i partecipanti che ne avranno fatta richiesta.

IMPORTANTEGli appuntamenti sono esclusivi per quanti ci comunicheranno precedentemente l’adesione all'evento ed il luogo di appuntamento preferito. Non aspetteremo chi non ha confermato la partecipazione e rilasciato un numero di cellulare per eventuali contatti.

COSA SERVE

Sono da considerarsi come obbligatorie le scarpe da trekking ed una giacca impermeabile nello zaino. Si raccomanda un abbigliamento per outdoor adatto all'escursionismo autunnale, comodo e traspirante, adatto alle altalenanti temperature di questi giorni autunnali, con caldo al sole e freddo all'ombra. L'abbigliamento dovrà essere preparato anche in base alle condizioni meteo che vi consigliamo di verificare.

Oltre al pranzo al sacco, non dimenticate gli snack energetici e/o la frutta secca, e ricordate di avere con voi una giusta dose di liquidi per il periodo (almeno 1,5-2 litri di acqua) e il dislivello da superare. Possono risultare utili, i bastoncini da escursionismo che ,agevoleranno lo sforzo e scaricheranno parte della eventuale stanchezza delle gambe, sulle spalle e le braccia. Non dimenticate di portare con voi sempre una fonte di luce indipendente (meglio se lampada da testa) qualora, per motivi non pianificati, si dovesse rientrare all'imbrunire.

Inoltre, come sempre, in caso di tempo incerto, portate con voi anche indumenti di ricambio da lasciare in macchina.

E’ possibile che ci siano dei tratti fangosi quindi sono sempre consigliabili delle scarpe alte da trekking, e, magari un cambio di scarpe da lasciare alle macchine.

COSA SERVE - IMPORTANTE - EMERGENZA COVID-19:

Chi intende aderire è consapevole che non potrà essere ammesso:

  • se non ha ricevuto preventiva comunicazione di conferma e accettazione dell’iscrizione via email o whatsapp, o con sms o tramite altro mezzo di comunicazione esclusa la conferma verbale;
  • se sprovvisto dei necessari DPI (mascherina, gel disinfettante) e di quant’altro indicato dagli organizzatori;
  • se è soggetto a quarantena, se a conoscenza di essere stato a contatto con persone risultate positive negli ultimi 10 giorni
  • se non è in grado di certificare una temperatura corporea inferiore ai 37,5°C e assenza di sintomi simil influenzali ascrivibili al Covid-19 (portando apposita dichiarazione scritta secondo il modello in uso che vi invieremo preventivamente)

ATTENZIONE: In generale gli iscritti all'escursione che risulteranno sprovvisti dell’equipaggiamento sopra elencato saranno esclusi dal partecipare all'escursione stessa. Essendo l'attività completamente all'aperto non ci sono obblighi di Green Pass o di tamponi.

DURANTE L'ESCURSIONE - IMPORTANTE - EMERGENZA COVID-19:

partecipanti si impegnano a rispettare le norme di igiene, di distanziamento e quant’altro inerente all’utilizzo di Dispositivi di Protezione Individuali (DPI) secondo quanto disposto dalle Autorità competenti al fine di limitare la diffusione del contagio virale.
I partecipanti si impegnano a rispettare le indicazioni e le direttive impartite dai responsabili dell'organizzazione dell'outdoor  per l’attuazione delle misure anti-Covid durante l’escursione stessa.

I partecipanti devono comunque sempre osservare scrupolosamente le regole di distanziamento e di comportamento:

  • durante la marcia, a piedi va conservata una distanza interpersonale di almeno 2 metri. Ogni qualvolta si dovesse diminuire tale distanza, durante le soste e nell’incrocio con altre persone, è obbligatorio indossare la mascherina;
  • sono vietati scambi di attrezzatura, oggetti, cibi, bevande o altro tra i partecipanti non appartenenti allo stesso nucleo familiare. Le attrezzature fornite da Tesori del Lazio sono state preventivamente disinfettate con base alcolica.
  • si fa obbligo ai partecipanti di avere con sé la mascherina e il gel disinfettante a base alcolica.
  • è responsabilità dei partecipanti non disperdere mascherine o quant’altro lungo il percorso.

INFORMAZIONI

Resp.li dell'organizzazione di questo outdoor: Massimo Pesci (335 5292284) e Gianni Garofoli (339 1925557)
Per qualsiasi informazione, chiarimenti e/o prenotazioni scrivere a a tesoridellazio@gmail.com o chiamare i numeri sopra indicati.

IMPORTANTE

Altre informazioni generali su prenotazioni, chi può partecipare, etc le troverete al link https://goo.gl/r4qT2F
Accettando di partecipare all'escursione si dichiara di conoscere ed accettate le regole riportate nel VADEMECUM Outdoor nella sua ultima edizione.

Grazie a tutti!

Testi elaborati da TESORI DEL LAZIO © 2021 – Tutti i diritti riservati

Visualizza "Escursione tra i monti Sabini lungo l’anello dei ruderi della Rocca del Tancia"
sulla nostra mappa interattiva

Nei dintorni....

Prenotati per questo outdoor

Devi eseguire il login per poterti prenotare per questa uscita
C'è un Tesoro in ogni dove
Scopri la nostra Mappa Interattiva

Associazione Sportiva Dilettantistica e Culturale "Tesori del Lazio" - © Tutti i diritti riservati -
C.F. 97678830585 - Via Laura Mantegazza 45 - 00152 ROMA - Fax 06 99335415 - Iscriz. n. 164063 del Registro Nazionale CONI e Affiliata CSEN

web design Easy Grafica