Escursione nel Parco Sirente Velino ammirando il risveglio della primavera – Rovere (AQ)

  • DISLIVELLO 550 mt circa
  • TEMPO DI ESCURSIONE 6 ore circa, soste incluse
  • LUNGHEZZA ITINERARIO 9 km circa
  • LIVELLO DIFFICOLTA' E (escursionistica)
  • CHI PUO' PARTECIPARE Le uscite sono dedicate ai soci dell’Associazione Tesori del Lazio

Escursione alla scoperta della natura del Parco Naturale Regionale Sirente Velino

Ammirando il risveglio primaverile della natura tra orchidee, camosci e grifoni –  Rovere (AQ)

Non perdete questa nuova escursione immersi nella natura, aperta ad adulti e ragazzi, per sabato 14 maggio 2022, sul massiccio del Monte Sirente.
Una giornata all'insegna della montagna, della natura e dell'aria aperta, dove cammineremo salendo verso il massiccio del Sirente e godendo del risveglio della natura primaverile, in un ambiente protetto che chiude il proprio accesso proprio per il periodo compreso dal 15 maggio 2022 al 15 luglio 2022, per il periodo riproduttivo nelle aree di riproduzione del camoscio appenninico. Ci immergeremo letteralmente insieme in una natura ancora intatta che sta per esplodere con i suoi colori carichi per i primi tepori primaverili e il risveglio della fauna che contraddistingue questi ambienti.

Sabato 14 maggio immergetevi con noi nella natura del Parco Sirente Velino riscoprendo angoli ancora intatti di montagna.

 

-- VENTISEIESIMO OUTDOOR TESORI DEL LAZIO 2022 --

DESCRIZIONE

Partiremo dalla graziosa e antica frazione di Rovere, posta a 1432 metri s.l.m., non lontano da Rocca di Mezzo (AQ), seguendo il sentiero ufficiale del Parco Naturale Regionale Sirente-Velino, che ci porterà, per una costante salita, ma mai noiosa, per una varietà di ambienti passando dai boschi alle radure, fino alle creste rocciose.

Arriveremo, così, su un balcone naturale dal panoramico fascino, affacciati sull'altopiano delle Rocche e sui Prati del Sirente.

Continuando per il nostro itinerario, supereremo un primo rifugio, per poi raggiungere il grazioso rifugio "La Vecchia", sempre aperto, che è considerato, a ragione, il più bel rifugio di tutto l'Appennino, realizzato nel 1993 sulla quota di 1860 m.slm, che rappresenta la nostra meta.
Il rifugio "La Vecchia" non è lontano dal primo rifugio, conosciuto col nome di "Mandra Murata" e situato sul colle omonimo, lungo la lunga e aspra dorsale del monte Sirente, che da il nome all'area, zona di rilascio di alcuni camosci nell'ambito del progetto LIFE Coornata, motivo per cui l'area è stata interdetta all'accesso per alcuni anni e successivamente con accesso regolamentato.
Ci fermeremo per un tranquillo bivacco, tra le radure appenniniche e tra i gruppi di faggi, godendo dell'ambiente al risveglio primaverile ricco di una fioritura variegata e da lì, con un po' di fortuna, potremmo avvistare qualche camoscio con i primissimi nati di stagione al seguito, o dei cervi che frequentano la zona e/o avvistare sopra le nostre teste il passaggio di qualche aquila reale o il volteggiare degli imponenti grifoni...
L'itinerario è ad anello e parte dall'area faunistica del camoscio di Rovere, proseguendo in salita fino a toccare i due rifugi.
Si scenderà per un altro sentiero, tra prati e vallecole fiorite, fino a tornare sul primo sentiero di salita e poi a Rovere

 

Il programma può subire annullamenti o variazioni a causa di avverse condizioni atmosferiche ed è quindi utile tenere d’occhio il meteo nelle ore precedenti, contattandoci in caso di dubbi.

Il programma della uscita può inoltre subire modifiche, nei percorsi o nei luoghi, anche per ragioni non prevedibili che dovessero presentarsi al momento stesso della escursione (come improvvisa inaccessibilità dei luoghi, valutazione locale differente da quella su scala regionale/di settore precedente, meteo avverso, manifestazioni, eventi, ecc) e/o a insindacabile giudizio degli accompagnatori che valutano la sicurezza dei luoghi e la capacità dei partecipanti.

DIFFICOLTÀ DEL PERCORSO

È un'escursione accessibile a tutti, aperta anche ai ragazzi, purché abbiano mostrato interesse verso le attività all'aria aperta, alla natura e alle escursioni in generale, ed, ovviamente, abbiano un minimo di resistenza al camminare. 
Il percorso outdoor è considerato in generale di tipo l'escursionistico (E)  - vedi come leggere le scale della difficoltà degli itinerari cliccando qui - su sentieri per lo più tracciati con alcuni tratti con pendenza più accentuata.

Di volta in volta, direttamente sul posto, verranno valutate le condizioni ambientali/meteorologiche per proseguire l’escursione in completa sicurezza. Non ci saranno passaggi esposti o pericolosi, ma la imprevedibilità del clima, situazioni inaspettate o cambiamenti recenti nel territorio potrebbe far decidere sul momento eventuali deviazioni o itinerari alternativi, rispetto a quello descritto.

Per le caratteristiche delle uscite di Tesori del Lazio occorre essere pronti a superare eventuali tratti anche non tracciati e immersi nella natura.

RIASSUNTO INFO PERCORSO

  • Lunghezza totale: 9 km circa
  • Altitudine massima: 1860 m s.l.m. circa
  • Altitudine minima: 1300 m s.l.m. circa
  • Dislivello totale: circa 550 m circa (come guadagno/perdita complessivi di quota)
  • Tempo totale di escursione: 6 ore circa, soste comprese
  • Difficoltà percorso: media difficoltà
  • Scala difficoltà: in generale E (escursionistico) con tratti di tipo T e piccoli tratti di tipo EE

APPUNTAMENTI

Unico appuntamento alle 07.45

  • Un unico appuntamento al parcheggio dell'Autogrill Civita Sud dell'A24 (Roma - L'Aquila) prima dell'uscita "Carsoli", direzione l'Aquila.  Se vuoi vedere dove è clicca su https://maps.app.goo.gl/KcXQKmHVgWN58wNt8 o vai alle coordinate 42.065994, 13.035595

APPUNTAMENTI - IMPORTANTE NOVITÀ EMERGENZA COVID-19:

Le località di incontro devono essere raggiunte con mezzi propri, nel rispetto delle norme nazionali e regionali che regolano il trasporto delle persone nella lotta al coronavirus.
Saranno ammesse auto con più persone senza mascherinasolo per persone che appartengono al medesimo nucleo familiare o conviventi, mentre per i conoscenti la mascherina è ancora obbligatoria in auto. Per i conoscenti potrete accordarvi tra voi ma non ci sarà più un numero massimo per ciascuna auto se non quello consentito dalla omologazione della vettura stessa. 
Per cercare di evitare comunque i contatti inutili tra non conviventi, a malincuore per noi e per l'ambiente, dobbiamo chiedervi di essere ancora quanto più possibile indipendenti con i mezzi di trasporto.
Non saranno, quindi, ancora proposte da noi le soluzioni di car-sharing, anche se con mascherina.

Eventuali appuntamenti non previsti dal programma saranno valutati e concordati direttamente con i partecipanti che ne avranno fatta richiesta.

IMPORTANTEGli appuntamenti sono esclusivi per quanti ci comunicheranno precedentemente l’adesione all'evento ed il luogo di appuntamento preferito. Non aspetteremo chi non ha confermato la partecipazione e rilasciato un numero di cellulare per eventuali contatti.

COSA SERVE

Sono da considerarsi come obbligatorie le scarpe da trekking ed una giacca impermeabile nello zaino. Si raccomanda un abbigliamento per outdoor adatto all'escursionismo, comodo e traspirante, adatto alle temperature di questi giorni, senza dimenticare che siamo in primavera e che al sole senza vento, il clima inizia ad essere più gradevole, se non già caldo. L'abbigliamento dovrà essere preparato anche in base alle condizioni meteo che vi consigliamo di verificare.

Oltre al pranzo al sacco, non dimenticate gli snack energetici e/o la frutta secca, e ricordate di avere con voi una giusta dose di liquidi per il periodo (almeno 1,5 litri di acqua) e il dislivello da superare. Possono risultare utili, i bastoncini da escursionismo che ,agevoleranno lo sforzo e scaricheranno parte della eventuale stanchezza delle gambe, sulle spalle e le braccia. Non dimenticate di portare con voi sempre una fonte di luce indipendente (meglio se lampada da testa) qualora, per motivi non pianificati, si dovesse rientrare all'imbrunire.

Inoltre, come sempre, in caso di tempo incerto, portate con voi anche indumenti di ricambio da lasciare in macchina.

E’ possibile che ci siano dei tratti fangosi, quindi sono sempre consigliabili delle scarpe alte da trekking, e, magari un cambio di scarpe da lasciare alle macchine.

COSA SERVE - IMPORTANTE NOVITÀ EMERGENZA COVID-19:

Chi intende aderire è consapevole che non potrà essere ammesso:

  • se non ha ricevuto preventiva comunicazione di conferma e accettazione dell’iscrizione via email o whatsapp, o con sms o tramite altro mezzo di comunicazione esclusa la conferma verbale;
  • se sprovvisto dei necessari DPI (mascherina, gel disinfettante) e di quant’altro indicato dagli organizzatori;
  • se è soggetto a quarantena, se a conoscenza di essere stato a contatto con persone risultate positive negli ultimi 10 giorni

ATTENZIONE: In generale gli iscritti all'escursione che risulteranno sprovvisti di quanto sopra elencato saranno esclusi dal partecipare all'escursione stessa. Essendo l'attività completamente all'aperto non ci sono obblighi di Green Pass o di tamponi.

DURANTE L'ESCURSIONE - IMPORTANTE NOVITÀ EMERGENZA COVID-19:

partecipanti si impegnano a rispettare le norme di igiene, di distanziamento e quant’altro inerente all’utilizzo di Dispositivi di Protezione Individuali (DPI) secondo quanto disposto dalle Autorità competenti al fine di limitare la diffusione del contagio virale.
I partecipanti si impegnano a rispettare le indicazioni e le direttive impartite dai responsabili dell'organizzazione dell'outdoor  per l’attuazione delle misure anti-Covid durante l’escursione stessa.

I partecipanti devono comunque sempre osservare scrupolosamente le regole di distanziamento e comportamento:

  • durante la marcia, a piedi consigliamo di mantenere una distanza interpersonale di circa 2 metri. Ogni qualvolta si dovesse diminuire tale distanza, durante le soste e nell’incrocio con altre persone, è consigliato indossare la mascherina;
  • sono vietati scambi di attrezzatura, oggetti, cibi, bevande o altro tra i partecipanti non appartenenti allo stesso nucleo familiare. Le attrezzature fornite da Tesori del Lazio sono state preventivamente disinfettate con base alcolica.
  • si fa obbligo ai partecipanti di avere con sé la mascherina e il gel disinfettante a base alcolica.
  • è responsabilità dei partecipanti non disperdere mascherine o quant’altro lungo il percorso.

INFORMAZIONI

Resp.li dell'organizzazione di questo outdoor: Gianni Garofoli (339 1925557) e Massimo Pesci (335 5292284)
Per qualsiasi informazione, chiarimenti e/o prenotazioni scrivere a a tesoridellazio@gmail.com o chiamare i numeri sopra indicati.

IMPORTANTE

Altre informazioni generali su prenotazioni, chi può partecipare, etc le troverete al link https://goo.gl/r4qT2F

Accettando di partecipare all'escursione si dichiara di conoscere ed accettate le regole riportate nel VADEMECUM Outdoor nella sua ultima edizione.

Grazie a tutti!

Testi elaborati da TESORI DEL LAZIO © 2022 – Tutti i diritti riservati

Nei dintorni....

Prenotati per questo outdoor

Devi eseguire il login per poterti prenotare per questa uscita
C'è un Tesoro in ogni dove
Scopri la nostra Mappa Interattiva

Associazione Sportiva Dilettantistica e Culturale "Tesori del Lazio" - © Tutti i diritti riservati -
C.F. 97678830585 - Via Laura Mantegazza 45 - 00152 ROMA - Fax 06 99335415 - Iscriz. n. 164063 del Registro Nazionale CONI e Affiliata CSEN

web design Easy Grafica