Escursione nel Parco Nazionale d’Abruzzo tra bramiti e foliage fino al Rifugio di Iorio

  • DISLIVELLO 750 mt circa
  • TEMPO DI ESCURSIONE 7 ore circa, soste incluse
  • LUNGHEZZA ITINERARIO 15 km circa
  • LIVELLO DIFFICOLTA' E (escursionistica)/EE (Itinerario per Escursionisti Esperti)
  • CHI PUO' PARTECIPARE Le uscite sono dedicate ai soci dell’Associazione Tesori del Lazio, ma chiunque fosse interessato può diventare facilmente e velocemente socio di Tesori del Lazio. Leggi come fare nel dettaglio!

Nuova escursione nel Parco d'Abruzzo!

Escursione nel regno del cervo e dell'orso da Villavallelonga (AQ) al Rifugio Peschio di Iorio (1835 m.)

Tesori del Lazio propone, un nuovo itinerario outdoor di montagna aperto a tutti, adulti e ragazzi abituati all'ambiente severo della montagna e dotati di un minimo di attrezzatura per un'escursione in quota. Si torna tra luoghi particolarmente straordinari per gli anticipi dei caldi colori dell'autunno e per i primi pungenti freddi, ma anche per la presenza di una fauna selvaggia esclusiva. Torniamo, infatti, Sabato 17 ottobre nel Parco Nazionale d'Abruzzo Lazio e Molise, per un'escursione in una località considerata uno dei luoghi più frequentati dall'orso e dal cervo e che, proprio per questo, era ad accesso limitato con guide autorizzate, per soli 3 giorni la settimana, fino al 20 settembre us. Durante l'escursione potremmo avere la possibilità di sentire i potenti bramiti che risuonano nelle vallate circostanti e di fare un appostamento per cercare di avvistare cervi negli ultimi giorni del periodo dell'amore, o, se molto fortunati, potremmo vedere gli orsi che fuori dalla faggeta si aggirano golosi alla ricerca dei frutti tra gli arbusti di ramno. Durante l'escursione è possibile l'avvistamento anche di altre specie animali (ad esempio lupi, volpi, cinghiali, aquile).

Sabato 17 ottobre pv non perdere l'escursione con Tesori del Lazio che si svolgerà nei territori di Villavallelonga e Pescasseroli (AQ), e tra le creste sul limite della regione Lazio nel comune di Campoli Appennino (FR) nel territorio nel Parco Nazionale d'Abruzzo Lazio e Molise (PNALM).

-- QUATTORDICESIMO OUTDOOR TESORI DEL LAZIO 2020 --

DESCRIZIONE

Da Villavallelonga (AQ) andremo fino al Rifugio Di Iorio (1835 m) passando per una delle zone meno frequentate dall'uomo del Parco Nazionale d’Abruzzo Lazio e Molise.
Lasciata l'auto all'ingresso del parco, presso la chiesetta della Madonna della Lanna (1086 m), ci incamminiamo per il sentiero del parco numerato B1, che in realtà, per i primi 4 km circa, è una strada asfaltata (asfaltata recentemente dal comune di Villavallelonga e con grande polemica da parte delle associazioni ambientaliste) che costeggia il torrente Rosa. Con pochissimo dislivello raggiungiamo i Prati d’Angro, dove il paesaggio si apre con i prati sovrastati da faggete, in questo periodo arrossate dal foliage e dai monti circostanti. Dopo quasi 4 km circa superiamo, sulla sinistra, una sterrata che risale la faggeta vetusta della Val Cervara (in questo periodo interdetta agli escursionisti) fino ai pendii del Monte Marcolano. Una faggeta di oltre 500 anni di età, che dal 2017 è stata dichiarata patrimonio dell'UNESCO, ed è frequentata dall'orso bruno marsicano, dal lupo appenninico, dal camoscio d'Abruzzo e dal cervo.
Poco dopo, arrivati al Rifugio dell’Aceretta, la strada asfaltata termina e ci immergiamo nella bella faggeta vetusta della stretta valle tra la Costa Ceraso e l’Aceretta. Saliamo costantemente passando per il fontanile dell’Aceretta (1445 m), costruito nel 1923, per arrivare al Valico dell'Aceretta (1690 m).

Qui, con un po' di fortuna, potremmo ascoltare i bramiti dei cervi in amore e vedere qualche gruppo in movimento per le praterie d'altura. Ci affacciamo così sui prati delle piste da sci di Pescasseroli. Andiamo verso destra seguendo il percorso B4 che ci porta sotto il Monte Ceraso (1820 m) e con saliscendi passeremo prima per il Valico Valcallano (1697 m) e poi per il Balzo dei Tre Confini (1839 m) dove a breve con una digressione a sinistra raggiungeremo il Rifugio di Iorio (1835 m) Siamo in una zona che in estate è chiusa e frequentabile a numero chiuso perchè frequentata dalle famiglie di orsi.
Dal rifugio ammireremo spaziosi panorami verso il Monte Marsicano, il Monte Serrone e, in giornate con buona visibilità, sarà possibile vedere il Mar Tirreno. Non sarà poi difficile scorgere l'aquila reale che qui spesso volteggia in cerca di prede.
Dopo il pranzo sceglieremo se ridiscendere con il sentiero R7 che dal Valico Valcallano (1697 m) lungo il Vallone Acquaro ci riporta ai Prati d'Angro (1203 m) oppure proseguire con piccoli saliscendi di cresta fino a raggiungere l'itinerario Q2 che dal Valico Schiena d'Asino per il profondo Vallone Tasseto ci riporta sempre ai Prati d'Angro. In entrambi i casi con 3 km circa si ritorna al parcheggio.

Il percorso è con parziale circuito e il ritorno sarà, dai Prati d'Angro, lungo la sterrata/strada asfaltata dell'andata.

L'itinerario utilizzerà i sentieri del parco: B1, B4, C5 , R7(oppure Q2) e nuovamente B1

In base all'orario si valuteranno digressioni di vette limitrofe e vie di cresta per meglio godere di eventuali incontri con i cervi nobili e i loro harem.

Il programma può subire annullamenti o variazioni a causa di avverse condizioni atmosferiche ed è quindi utile tenere d’occhio il meteo nelle ore precedenti, contattandoci in caso di dubbi.

Il programma dell'uscita può infine subire modifiche, nei percorsi o nei luoghi, anche per ragioni non prevedibili che dovessero presentarsi al momento stesso della escursione (come improvvisa inaccessibilità dei luoghi, valutazione locale differente da quella su scala regionale/di settore precedente, meteo avverso, manifestazioni, eventi, ecc) e/o a insindacabile giudizio degli accompagnatori che valutano la sicurezza dei luoghi e la capacità dei partecipanti.

DIFFICOLTÀ DEL PERCORSO

È una giornata in cui potrete portare anche i vostri ragazzi, purché abbiano mostrato interesse verso le attività all'aria aperta, alla natura e alle escursioni in montagna in generale, abituati all'ambiente severo della montagna autunnale e dotati di un minimo di attrezzatura, nonché di spirito di adattamento. Vi ricordiamo di considerare sempre per i vostri ragazzi anche la lunghezza totale del percorso.
Il percorso outdoor è studiato per svilupparsi tra valloni, cime e pianori con alcuni saliscendi o costante salita nel percorso di andata ed è considerato di tipo escursionistico (E) - La lunghezza dell'itinerario, il tempo di percorrenza superiore alle 6 ore ed un dislivello totale superiore ai 600 metri determinano il passaggio ad una riclassificazione a itinerario di tipo EE - Itinerario per Escursionisti Esperti (come leggere le scale della difficoltà degli itinerari ? cliccando qui)

Di volta in volta, direttamente sul posto, verranno valutate le condizioni ambientali/meteorologiche per proseguire l’escursione in completa sicurezza. Non ci saranno passaggi esposti o pericolosi, ma la imprevedibilità del clima potrebbe far decidere sul momento eventuali deviazioni o itinerari alternativi, rispetto a quanto descritto.

RIASSUNTO INFO PERCORSO

  • Dislivello totale della giornata: circa 750 metri 
  • Lunghezza distanza complessiva itinerario: 15 km circa
  • Tempo totale di escursione: 7h circa, soste incluse
  • Difficoltà percorso: medio
  • Scala difficoltà: da E (escursionistico) a EE (Itinerario per Escursionisti Esperti)

APPUNTAMENTI

Unico appuntamento alle 7.00 presso il parcheggio di Via delle Case Rosse, 53  - nel complesso commerciale con Unieuro e Todis. Se vuoi vedere dove è clicca su https://goo.gl/maps/S917VGha8BSrqcaw8 

Altri appuntamenti saranno concordati direttamente con i partecipanti 

APPUNTAMENTI - IMPORTANTE NOVITÀ EMERGENZA COVID-19:

Agli appuntamenti non sarà possibile ottimizzare il numero dei posti auto disponibili come avveniva in passato. Le località di incontro devono essere raggiunte con mezzi propri, nel rispetto delle norme nazionali e regionali che regolano il trasporto delle persone nella lotta al coronavirus. Saranno ammesse auto con più persone e anche senza mascherina, solo per persone che appartengono al medesimo nucleo familiare o conviventi. 
Persone non conviventi devono rispettare la massima distanza possibile, secondo quanto stabilito con l'ultimo DPCM 14/7/2020, quindi eventualmente saranno ammesse in auto un numero massimo di tre persone, con la persona alla guida e due passeggeri rigorosamente seduti sui posti di dietro lasciando libero il posto centrale. Tutti dovranno indossare la mascherina per tutto i tempo del viaggio.
Eventuali appuntamenti non previsti dal programma saranno valutati e concordati direttamente con i partecipanti che ne avranno fatta richiesta.

IMPORTANTE: Gli appuntamenti sono esclusivi per quanti ci comunicheranno precedentemente l’adesione all'evento ed il luogo di appuntamento preferito. Non aspetteremo chi non ha confermato la partecipazione e rilasciato un numero di cellulare per eventuali contatti.

COSA SERVE

Sono obbligatorie le scarpe da trekking, preferibilmente alte,  e la giacca impermeabile nello zaino.
La macchinetta fotografica sarà la benvenuta, sempre nella speranza di riuscire a vivere degli indimenticabili spettacoli della natura! Si raccomanda un abbigliamento per outdoor, a strati, adatto all'escursionismo, comodo e traspirante, e quanto occorrente per il pranzo "al sacco", snack energetici e/o frutta secca,  ricordandosi di avere con sé una giusta dose di liquidi per la salita agli inizi del periodo autunnale (almeno 1,5/2 litri di acqua), non sottovalutando la possibile escursione termica nelle ore centrali della giornata in questo periodo e considerando l'eventualità di un'inaspettato forte irraggiamento solare in luoghi sottovento. Possono risultare utili, i bastoncini da escursionismo che agevoleranno lo sforzo e scaricheranno parte della stanchezza delle gambe, sulle spalle e le braccia.

Non sottovalutate l'altitudine dei luoghi che frequenteremo e nemmeno l'eventuale caldo al sole autunnale in quota riparati dal vento. Non dimenticate che saremo poco sotto ai 1900 metri e che le temperature, anche in questo periodo, possono improvvisamente scendere sotto i 5°C per via di raffiche di vento e repentini cambiamenti del clima.
Sulle cime assolate, del resto, come di consueto potremmo trovare del freddo ed insistente vento. Per questo consigliamo un abbigliamento a strati, protezioni solari, un eventuale cappello, guanti e scaldacollo, ma anche un caldo pile o equivalente dovrà trovare posto nello zaino, oltre alla giacca impermeabile sopra citata.
Inoltre, come sempre, in caso di tempo incerto portate con voi, oltre alla giacca impermeabile nello zaino, anche indumenti di ricambio da lasciare in macchina.

ATTENZIONE: gli iscritti all'escursione che risulteranno sprovvisti dell’equipaggiamento sopra elencato saranno esclusi dal partecipare all'escursione stessa.

COSA SERVE IMPORTANTE - NOVITÀ EMERGENZA COVID-19:

Chi intende aderire è consapevole che non potrà essere ammesso se:

  • non ha ricevuto preventiva comunicazione di conferma e accettazione dell’iscrizione via email o whatsapp, o con sms o tramite altro mezzo di comunicazione esclusa la conferma verbale;
  • sprovvisto dei necessari DPI (mascherina, gel disinfettante) e di quant'altro indicato dagli organizzatori;
  • è soggetto a quarantena, se a conoscenza di essere stato a contatto con persone risultate positive negli ultimi 14 giorni
  • non è in grado di certificare una temperatura corporea inferiore ai 37,5°C e assenza di sintomi simil influenzali ascrivibili al Covid-19

ATTENZIONE: In generale gli iscritti all'escursione che risulteranno sprovvisti anche dell’equipaggiamento sopra elencato (DPI) saranno esclusi dal partecipare all'escursione stessa.

DURANTE L'ESCURSIONE IMPORTANTE - NOVITÀ EMERGENZA COVID-19:

partecipanti si impegnano a rispettare:

  • le norme di igiene, di distanziamento e quant'altro inerente all'utilizzo di Dispositivi di Protezione Individuali (DPI) secondo quanto disposto dalle Autorità competenti al fine di limitare la diffusione del contagio virale.
  • le indicazioni e le direttive impartite dai responsabili dell'organizzazione dell'outdoor per l’attuazione delle misure anti-Covid durante l’escursione stessa.

I partecipanti devono comunque sempre osservare scrupolosamente le regole di distanziamento e di comportamento:

  • durante la marcia di avvicinamento, a piedi  va conservata una distanza interpersonale di almeno 2 metri. Ogni qualvolta si dovesse diminuire tale distanza, durante le soste e nell’incrocio con altre persone, è obbligatorio indossare la mascherina; le soste attrezzate dovranno essere frequentate da una sola persona di volta in volta. Eventualmente se non fosse possibile si dovrà indossare una mascherina.
  • sono vietati scambi di attrezzatura, oggetti, cibi, bevande o altro tra i partecipanti non appartenenti allo stesso nucleo familiare; Le attrezzature fornite da Tesori del Lazio sono state preventivamente disinfettate con base alcolica. 
  • si fa obbligo ai partecipanti di avere con sé la mascherina e il gel disinfettante a base alcolica.
  • è responsabilità dei partecipanti non disperdere mascherine o quant’altro lungo il percorso.

INFORMAZIONI

Resp.le dell'organizzazione di questo outdoor: Gianni Garofoli (339 19 25 557) e Massimo Pesci (335 5292284)

Per qualsiasi informazione, chiarimenti e/o prenotazioni scrivere a tesoridellazio@gmail.com o chiamare il numero sopra indicato.

IMPORTANTE

Altre informazioni generali su prenotazioni, chi può partecipare, etc le troverete al link https://goo.gl/r4qT2F
Accettando di partecipare all'escursione si dichiara di conoscere ed accettate le regole riportate nel VADEMECUM Outdoor nella sua ultima edizione.

Grazie a tutti!

Testi elaborati da TESORI DEL LAZIO © 2020– Tutti i diritti riservati

Visualizza "Escursione nel Parco Nazionale d’Abruzzo tra bramiti e foliage fino al Rifugio di Iorio"
sulla nostra mappa interattiva

Nei dintorni....

Prenotati per questo outdoor

Devi eseguire il login per poterti prenotare per questa uscita
C'è un Tesoro in ogni dove
Scopri la nostra Mappa Interattiva

Associazione Sportiva Dilettantistica e Culturale "Tesori del Lazio" - © Tutti i diritti riservati -
C.F. 97678830585 - Via Laura Mantegazza 45 - 00152 ROMA - Fax 06 99335415 - Iscriz. n. 164063 del Registro Nazionale CONI e Affiliata CSEN

web design Easy Grafica