Escursione al Lago della Duchessa da Cartore per la Valle Fua – Borgorose (RI)

  • DISLIVELLO 900 mt circa
  • TEMPO DI ESCURSIONE 7 ore circa, soste incluse
  • LUNGHEZZA ITINERARIO 10 km circa
  • LIVELLO DIFFICOLTA' EE (escursionisti esperti)
  • CHI PUO' PARTECIPARE Le uscite sono dedicate ai soci dell’Associazione Tesori del Lazio

Escursione nella Riserva Naturale Regionale Montagne della Duchessa

Escursione tra i colori autunnali delle prime gelate di stagione fino a 1788 metri s.l.m. del lago più alto del Lazio: il Lago della Duchessa!

Nuova escursione sabato 12 novembre 2022, immersi tra i colori autunnali e le vette della Riserva delle Montagne della Duchessa, dominate dal Monte Morrone (2141 m) e dal Murolungo (2184 m).
Un'escursione che ci porterà ad ammirare un vero gioiello tra i geositi della Regione Lazio, il lago della Duchessa, uno dei laghi più alti dell'Appennino ma anche il lago di tipo alpino più a sud d'Europa, posto a quasi 1800 metri di quota sul limite del confine tra Lazio ed Abruzzo in una zona dal grande interesse naturalistico, all'interno del SIC (Sito di Importanza Comunitaria) omonimo, dal 2003. 

Un vero percorso di montagna, accompagnati dal freddo pungente di questi giorni, che si rivelerà come un'indimenticabile escursione, non solo per la costante salita, ma per l'appagante spettacolo finale del lago posto in una conca glaciale sovrastata da imponenti cime.

Giornata adatta anche ai ragazzi ma solo se "allenati" ad una lunga passeggiata con salita in montagna.

Sabato 12 novembre immergetevi con noi tra la natura della Riserva Naturale Regionale "Montagne della Duchessa" per ammirare il lago alpino più a sud dell'Europa.

 

-- TRENTANOVESIMO OUTDOOR TESORI DEL LAZIO 2022 --

DESCRIZIONE

Un itinerario prettamente naturalistico che parte dall'antico insediamento romano di Cartore (944 metri s.l.m.), oggi un borghetto restaurato, per risalire la lunga e stretta Valle Fua fino ad arrivare all'altipiano che incastona il lago della Duchessa (1788 metri s.l.m.), di origine glaciale e tristemente noto alle cronache per vicende legate al rapimento dell'On. Aldo Moro (un falso comunicato delle BR nell'aprile 1978 avvisava che la salma dell'Onorevole Aldo Moro giacesse nei fondali del Lago della Duchessa, facendo scattare inutilmente una operazione in quota di ricerca tra i fondali)

Partiremo, quindi, per questo eccezionale outdoor del piccolo borgo, finemente ristrutturato, di Cartore risalendo per un poco la sterrata (sentiero CAI 2C) per poi abbandonarla sulla destra prendendo il nostro sentiero (sentiero CAI 102 - ex sentiero 2B) che sale lungo la stretta ed evidente Valle Fua. Tra i boschi misti di querceto, frassini e  carpini, tra lembi di lecceta, in una natura quasi incontaminata, ci muoveremo in costante lenta salita su un sentiero a zig-zag, lungo la Valle Fua superando a tratti alcuni brevissimi passaggi in cui è necessario aiutarsi con le mani. Intorno a quota 1450 metri s.l.m. il sentiero passa sul versante sinistro percorrendo alcune brevi cenge artificiali dal vago sapore dolomitico. Qui sono state fissate alcune catene da usare come corrimano, ma che sinceramente hanno solo la funzione di aiuto psicologico perché, prestando la usuale attenzione del caso, il passaggio non presenta alcuna difficoltà se non in inverno quando sulla roccia si deposita uno strato di ghiaccio. Superata l'ultima cengia la pendenza del percorso tende a diminuire e ci si accinge ad entrare nel Vallone del Cieco, caratterizzato fin da subito da una faggeta. Il sentiero continua ormai a mantenere la sinistra del vallone, a tratti la vegetazione comincia a diradarsi e lascia intravedere sulla destra il crinale del Monte Murolungo e sulla sinistra il crinale del Monte Morrone. Usciti completamente dal bosco di faggi si cominciano ad intravedere i prati delle Caparnie. A quota 1720 m circa, si incontrano alcuni stazzi dei pastori, di cui il primo può essere usato in caso di necessità ad uso bivacco. Tempo di percorrenza (circa) 2 ore 30 minuti. L'ultimo chilometro in salita porta, in meno di mezz'ora, al Lago della Duchessa su sentiero tra doline carsiche. Un piccolo laghetto dalla classica forma ad otto, di origine carsica, non tanto profondo che durante la stagione estiva disseta numerosi animali al pascolo e non solo.

Il ritorno potrà essere per la stessa via (CAI 102 - ex sentiero 2B) o dagli stazzi in località Le Caparnie per la lunga sterrata sempre in discesa (itinerario 2C) lungo la Val di Cese...

Il programma può subire annullamenti o variazioni a causa di avverse condizioni atmosferiche ed è quindi utile tenere d’occhio il meteo nelle ore precedenti, contattandoci in caso di dubbi.

Il programma della uscita può inoltre subire modifiche, nei percorsi o nei luoghi, anche per ragioni non prevedibili che dovessero presentarsi al momento stesso della escursione (come improvvisa inaccessibilità dei luoghi, valutazione locale differente da quella su scala regionale/di settore precedente, meteo avverso, manifestazioni, eventi, ecc) e/o a insindacabile giudizio degli accompagnatori che valutano la sicurezza dei luoghi e la capacità dei partecipanti.

 

DIFFICOLTÀ DEL PERCORSO

È un'escursione accessibile a tutti, aperta anche ai ragazzi, purché abbiano mostrato interesse verso le attività all'aria aperta, alla natura e alle escursioni in generale, ed, ovviamente, abbiano resistenza al camminare in montagna. Vi ricordiamo di considerare sempre per i vostri ragazzi anche la lunghezza totale del percorso
Il percorso outdoor è considerato in generale di tipo l'escursionistico per esperti (EE) - vedi come leggere le scale della difficoltà degli itinerari cliccando qui -  a causa del dislivello e della lunghezza dell'itinerario.

Di volta in volta, direttamente sul posto, verranno valutate le condizioni ambientali/meteorologiche per proseguire l’escursione in completa sicurezza.

Considerate sempre che la imprevedibilità del clima, situazioni inaspettate o cambiamenti recenti nel territorio potrebbero far decidere sul momento eventuali deviazioni o itinerari alternativi, rispetto a quello descritto. Per le caratteristiche delle uscite di Tesori del Lazio occorre essere pronti a superare eventuali tratti anche non tracciati e immersi nella natura.

 

RIASSUNTO INFO PERCORSO

  • Lunghezza totale: 10 km circa
  • Altitudine massima: 1802 m s.l.m. circa
  • Altitudine minima: 944 m s.l.m. circa
  • Dislivello: 900 m circa
  • Tempo totale di escursione: 7 ore circa, soste comprese
  • Difficoltà percorso: media difficoltà
  • Scala difficoltàEE (escursionisti esperti)

 

APPUNTAMENTI

Unico appuntamento alle 08.15

  • Un unico appuntamento presso il parcheggio del complesso "La Duchessa" (bar, tabacchi, hotel e ristorante). Dall'uscita dell'A24 (Roma - L'Aquila) "Valle del Salto" prendere la direzione a destra per Cartore e subito a destra dopo la rotonda, appena lungo la Via Provinciale SP24. Lo trovi qui al 42.17822, 13.27503.
    Se vuoi vedere dove è clicca su https://goo.gl/maps/MSaVTCmvhSCsT7gi9 


Eventuali appuntamenti non previsti dal programma saranno valutati e concordati direttamente con i partecipanti che ne avranno fatta richiesta.

IMPORTANTEGli appuntamenti sono esclusivi per quanti ci comunicheranno precedentemente l’adesione all'evento ed il luogo di appuntamento preferito. Non aspetteremo chi non ha confermato la partecipazione e rilasciato un numero di cellulare per eventuali contatti.

 

COSA SERVE

Sono da considerarsi come obbligatorie le scarpe da trekking ed una giacca impermeabile nello zaino. Si raccomanda un abbigliamento per outdoor adatto all'escursionismo, comodo e traspirante, adatto alle temperature pungenti di questi giorni, senza dimenticare che siamo in autunno e che al mattino, o durante il giorno all'ombra o con le nuvole sui 1700 metri, il clima inizia ad essere più vicino allo zero e che al sole non si discostano di tanto dalla minima della notte.
L'abbigliamento dovrà essere quindi preparato anche in base alle condizioni meteo che vi consigliamo di verificare.

Oltre al pranzo al sacco, o da scaldare sul momento, non dimenticate gli snack energetici e/o la frutta secca, e ricordate di avere con voi una giusta dose di liquidi per il periodo (almeno 1,5 litri di acqua) e il dislivello da superare. Possono risultare utili, i bastoncini da escursionismo che ,agevoleranno lo sforzo e scaricheranno parte della eventuale stanchezza delle gambe, sulle spalle e le braccia, specie al ritorno in discesa. Non dimenticate di portare con voi sempre una fonte di luce indipendente (meglio se lampada da testa) qualora, per motivi non pianificati, si dovesse rientrare all'imbrunire.
Ovviamente obbligatorio sarà anche lo zaino, della dimensione giusta che possa contenere oltre il raccomandato anche l'abbigliamento che vorrete togliervi in caso di eccessiva sudorazione - Se volete indicazioni di massima su cosa mettere nello zaino cliccate qui.

Regolatevi con le vostre precedenti esperienze di giornate in autunno in alta montagna Per questo consigliamo di portare anche una calda giacca, un cappello di lana/pile, lo scaldacollo e dei guanti, che dovranno essere sempre con voi nello zaino. Se avete dubbi sulla vostra attrezzatura, chiedeteci consigli per mail o al cellulare indicati nella presente descrizione.

Inoltre, come sempre, in caso di tempo incerto, portate con voi anche indumenti di ricambio da lasciare in macchina.

E’ possibile che ci siano dei tratti fangosi quindi sono sempre consigliabili delle scarpe alte da trekking, e, magari un cambio di scarpe da lasciare alle macchine.

COSA SERVE - ADDENDUM  EMERGENZA COVID-19:

Chi intende aderire è consapevole che non potrà essere ammesso:

  • se non ha ricevuto preventiva comunicazione di conferma e accettazione dell’iscrizione via email o whatsapp, o con sms o tramite altro mezzo di comunicazione esclusa la conferma verbale;
  • se sprovvisto dei necessari DPI (mascherina, gel disinfettante) e di quant’altro indicato dagli organizzatori;
  • se è soggetto a quarantena, se a conoscenza di essere stato a contatto con persone risultate positive negli ultimi 10 giorni (se non vaccinato) o 5 giorni (se vaccinato o guarito da Covid entro 120 gg) 
  • se ha una temperatura corporea superiore ai 37,5°C e sintomi simil influenzali ascrivibili al Covid-19

ATTENZIONE: In generale gli iscritti all'escursione che risulteranno sprovvisti dell’equipaggiamento sopra elencato saranno esclusi dal partecipare all'escursione stessa. Essendo l'attività completamente all'aperto non ci sono obblighi di Green Pass o di tamponi.

 

INFORMAZIONI

Resp.li dell'organizzazione di questo outdoor: Gianni Garofoli (339 1925557) e Massimo Pesci (335 5292284)
Per qualsiasi informazione, chiarimenti e/o prenotazioni scrivere a a tesoridellazio@gmail.com o chiamare i numeri sopra indicati.

IMPORTANTE

Altre informazioni generali su prenotazioni, chi può partecipare, etc le troverete al link https://goo.gl/r4qT2F

Accettando di partecipare all'escursione si dichiara di conoscere ed accettate le regole riportate nel VADEMECUM Outdoor nella sua ultima edizione.

Grazie a tutti!

Testi elaborati da TESORI DEL LAZIO © 2022 – Tutti i diritti riservati

Visualizza "Escursione al Lago della Duchessa da Cartore per la Valle Fua – Borgorose (RI)"
sulla nostra mappa interattiva

Nei dintorni....

Prenotati per questo outdoor

Devi eseguire il login per poterti prenotare per questa uscita
C'è un Tesoro in ogni dove
Scopri la nostra Mappa Interattiva

Associazione Sportiva Dilettantistica e Culturale "Tesori del Lazio" - © Tutti i diritti riservati -
C.F. 97678830585 - Via Laura Mantegazza 45 - 00152 ROMA - Fax 06 99335415 - Iscriz. n. 164063 del Registro Nazionale CONI e Affiliata CSEN

web design Easy Grafica