San Polo dei Cavalieri (RM) Castello Orsini

San Polo dei Cavalieri (RM) - Il borgo e il Castello Orsini-Borghese 

- Testi elaborati da TESORI DEL LAZIO (02-2011)

 

Del borgo fortificato, arroccato su un colle dominante la via Tiburtina Valeria, si hanno le prime notizie documentate in una bolla del 1081 di Gregorio VII quando si conferma l’appartenenza all’Abbazia di San Paolo fuori le mura del Castrum Sancti Pauli in Jana. Dopo alterne vicende con i tiburtini, che ne rivendicavano la proprietà, nel 1390 passò agli Orsini per concessione di Bonifacio IX come ricompensa dei servigi resi. Da quel momento iniziarono le vere fortificazioni del vecchio castrum. Nel 1558 Paolo Giordano Orsini vendette San Polo e tutti i beni annessi al cardinale Pier Donato Cesi, da questi poi passò al cardinale Federico Cesi, il fondatore dell’Accademia Nazionale dei Lincei, che governò il feudo, eleggendolo sede della stessa Accademia. Fu proprio con Federico che si ebbe la seconda fase di sistemazione del castello. Nel 1678 San Polo insieme a tutti gli altri feudi della Sabina fu venduto dai Cesi alla famiglia Borghese.

Oggi il Castello si presenta come un grande corpo rettangolare con ampia scarpa, con un mastio centrale, detto localmente la Rocca, ai cui angoli sono presenti quattro torri semicilindriche.

Visualizza "San Polo dei Cavalieri (RM) Castello Orsini"
sulla nostra mappa interattiva

Nei dintorni....

Richiedi maggiori informazioni

CAPTCHA Image
C'è un Tesoro in ogni dove
Scopri la nostra Mappa Interattiva

Associazione Sportiva Dilettantistica e Culturale "Tesori del Lazio" - © Tutti i diritti riservati -
C.F. 97678830585 - Via Laura Mantegazza 45 - 00152 ROMA - Fax 06 99335415 - Iscriz. n. 164063 del Registro Nazionale CONI e Affiliata CSEN

web design Easy Grafica