Poggio Moiano (RI) – loc. Osteria Nuova – I Torracci

Poggio Moiano (RI) - loc. Osteria Nuova - I Torracci 

- Testi elaborati da TESORI DEL LAZIO (10-2010)

 

Qui sorgeva in età romana la Mansio ad Novas, una stazione di posta e cambio cavalli, e Vicus Novus, secondo quanto riporta la Tabula Peutingeriana, ma ora rimangono visibili solo pochi ma grandiosi sepolcri e monumenti funebri…

 

Al limite dei confini tra Poggio Moiano e  Frasso Sabino, si fanno ammirare, lungo l’antica Via Salaria - qui Via Antica Quinzia - tre grandi sepolcri a torre probabilmente risalenti all’età imperiale (II secolo d.C.). Imponenti, anche se in pessime condizioni a causa degli uomini e dell’incuria ancor prima che dagli agenti atmosferici, si ergono questi monumenti funebri detti localmente “Torracci”, dei quali il più alto (in foto) misura più di 14 metri di altezza. In tutti i casi si tratta di cenotafi (dal greco tombe vuote), ovvero di monumenti sepolcrali che vengono eretti in memoria di una persona o una famiglia sepolte però altrove. Ovviamente questo tipo di monumento risulta quindi privo di cella.

Siamo nel bel mezzo della piana di Osteria Nuova dove, di fronte ad un casale settecentesco (che nasconde una imponente tomba arcaica, attribuita però dalla maggior parte degli accademici alla famiglia romana dei Bruttii Praesentes, denominata Grotta dei Massacci), la prima domenica di ogni mese si svolge una delle più grandi fiere del Lazio: il mercato mensile di merci e bestiame, ma qualcosa ci dice che non è solo una tradizione moderna…

Visualizza "Poggio Moiano (RI) – loc. Osteria Nuova – I Torracci"
sulla nostra mappa interattiva

Nei dintorni....

Richiedi maggiori informazioni

CAPTCHA Image
C'è un Tesoro in ogni dove
Scopri la nostra Mappa Interattiva

Associazione Sportiva Dilettantistica e Culturale "Tesori del Lazio" - © Tutti i diritti riservati -
C.F. 97678830585 - Via Laura Mantegazza 45 - 00152 ROMA - Fax 06 99335415 - Iscriz. n. 164063 del Registro Nazionale CONI e Affiliata CSEN

web design Easy Grafica