COMUNE Orte

Orte (VT) Porto romano di Seripola

Orte (VT) Porto romano di Seripola

Il porto fluviale romano di Seripola è venuto alla luce durante i lavori di costruzione dell'autostrada, il cui viadotto all’altezza di Orte (insieme a delle discutibili tettoie di protezione) ne cela completamente la vista. Costruito all’altezza di un punto di attraversamento del Tevere di cui oggi non resta più traccia, il porto di Seripola si articola intorno a due assi viari che si incrociano proprio al centro dell’area. I resti messi in luce si riferiscono ad ambienti pertinenti all’immagazzinamento di merci e ad attività commerciali, ma anche a strutture termali di cui ancora oggi si possono osservare i pavimenti musivi, le intercapedini per il riscaldamento degli ambienti, i “tubuli” in piombo degli impianti idraulici, fontane e cisterne. Tutti disposti su più piani digradanti verso le banchine di attracco. Caratteristico della zona è l’uso del travertino in lastre per molte strutture, dalle soglie ai muri al basolato stradale Il centro restò attivo sino intorno al 5 secolo d.C (vicus), ed alcuni ritrovamenti testimoniano il culto di divinità orientali (Serapide, Cibele).

Visualizza "Orte (VT) Porto romano di Seripola"
sulla nostra mappa interattiva

Nei dintorni....

Richiedi maggiori informazioni

CAPTCHA Image
C'è un Tesoro in ogni dove
Scopri la nostra Mappa Interattiva

Associazione Sportiva Dilettantistica e Culturale "Tesori del Lazio" - © Tutti i diritti riservati -
C.F. 97678830585 - Via Laura Mantegazza 45 - 00152 ROMA - Fax 06 99335415 - Iscriz. n. 164063 del Registro Nazionale CONI e Affiliata CSEN

web design Easy Grafica