COMUNE Labro

Labro (RI) Il borgo

Labro (RI) Il borgo

Ritrovamenti di insediamenti protostorici avvenuti vicino a Labro attestano come le prime popolazioni dell’area scelsero di insediarsi sui rilievi per sfuggire al clima malsano delle paludi che circondavano il colle su cui sarebbe sorto il paese. Infatti prima del parziale prosciugamento realizzato dai Romani del Lacus Velinus (il lago di origine ...alluvionale di cui restano oggi testimonianze negli specchi d’acqua come il Lago di Piediluco) la zona era ricca di paludi. Le vicende sociali, economiche e geografiche dell'intera zona furono quindi condizionate in modo determinante dalla conquista romana del territorio e dalla conseguente opera di bonifica realizzata nel 264 a.C. dal console Manio Curio Dentato (che portò anche alla nascita della Cascata delle Marmore). Notizie certe di Labro si hanno a partire dal X sec. quando Ottone I investì Aldobrandino de Nobili, signore di Labro, e gli concesse dodici castelli, situati tra il contado di Rieti e il Ducato di Spoleto

Visualizza "Labro (RI) Il borgo"
sulla nostra mappa interattiva

Nei dintorni....

Richiedi maggiori informazioni

CAPTCHA Image
C'è un Tesoro in ogni dove
Scopri la nostra Mappa Interattiva

Associazione Sportiva Dilettantistica e Culturale "Tesori del Lazio" - © Tutti i diritti riservati -
C.F. 97678830585 - Via Laura Mantegazza 45 - 00152 ROMA - Fax 06 99335415 - Iscriz. n. 164063 del Registro Nazionale CONI e Affiliata CSEN

web design Easy Grafica