COMUNE Itri

Itri (LT) Castello e borgo antico

Itri (LT)  Castello e borgo antico

Il sito ebbe una frequentazione in epoca preistorica. Fece parte del territorio degli Aurunci, conquistato quindi dai Romani, che vi realizzarono la via Appia nel 312 a.C. Il sito acquistò importanza come luogo strategico, tuttavia non si formò un nucleo abitato molto consisente, anche se è probabile la presenza di un piccolo centro se non altro come stazione di posta.

Tra il IX e l'XI secolo sorse il Castello su un'altura che dominava il passaggio della via Appia. Itri fece parte del ducato di Gaeta e passò quindi sotto i Dell'Aquila, signori di Fondi e quindi ai Caetani. Appartenne sempre alla diocesi di Gaeta.L'abitato sorse prima intorno al castello (città alta) e si espanse solo in seguito lungo la via Appia (città bassa). Il Castello si articola intorno ad una torre pentagonale con una piccola cinta merlata.

Nel 950 il nipote di Docibile (il principe-guerriero a cui è legata l'età aurea di Gaeta durante i Secoli bui), Marino I, fece costruire una seconda torre quadrata. In seguito, il Castello fu oggetto di nuovi lavori, con la costruzione della parte abitativa, dell’imponente torrione cilindrico e del cammino di ronda (1250) che li unisce. Il torrione cilindrico è anche detto "Torre del coccodrillo", in quanto secondo la leggenda in questa torre si trovava dell'acqua con uno di questi animali al quale venivano dati in pasto i condannati a morte, costituiva uno sbarramento insuperabile alla valle

Visualizza "Itri (LT) Castello e borgo antico"
sulla nostra mappa interattiva

Nei dintorni....

Richiedi maggiori informazioni

CAPTCHA Image
C'è un Tesoro in ogni dove
Scopri la nostra Mappa Interattiva

Associazione Sportiva Dilettantistica e Culturale "Tesori del Lazio" - © Tutti i diritti riservati -
C.F. 97678830585 - Via Laura Mantegazza 45 - 00152 ROMA - Fax 06 99335415 - Iscriz. n. 164063 del Registro Nazionale CONI e Affiliata CSEN

web design Easy Grafica