Ischia di Castro (VT) – Il Cavone presso la città morta di Castro

Ischia di Castro (VT) - Il Cavone presso la città morta di Castro

- Testi elaborati da TESORI DEL LAZIO (11-2009)

Un'antica strada, stretta e buia, portava alla città che diede vita al potente Ducato di Castro... Il Sangallo ne riprogettò le mura, i palazzi pubblici e signorili, le strade e le piazze mattonate... ma di tutto ciò non rimangono che ruderi... QUI FU CASTRO!

Nelle immediate vicinanze di Castro, superato il fiume Olpeta all’altezza dei resti di un ponte medievale, ci si trova immersi su una strada di origine etrusca. Si tratta di una via Cava ovvero un profondo taglio nel tufo di quasi 20 metri di altezza e più di 80 metri di lunghezza. La strada, che dava l’accesso alla città da sud-est tramite la Porta Lamberta, fu più volte modificata e attualmente presenta un parziale selciato cinquecentesco.

In alto, su una parete, si può individuare una iscrizione etrusca.

La città sorse su uno sperone tufaceo stretto tra il fiume Olpeta e il rio Filonica (detto anche Fosso delle Monache) cosa che gli assicurava un'ampia protezione e difesa naturale.

Castro, fiorente centro etrusco del territorio vulcente, ha continuato la sua fortuna in epoca romana e sopravvisse in età medievale fino ad arrivare all’età moderna quando fu capitale del potente ducato dei Farnese. Fu distrutto dalle truppe di Papa Innocenzo X nel 1649.

Visualizza "Ischia di Castro (VT) – Il Cavone presso la città morta di Castro"
sulla nostra mappa interattiva

Nei dintorni....

Richiedi maggiori informazioni

CAPTCHA Image
C'è un Tesoro in ogni dove
Scopri la nostra Mappa Interattiva

Associazione Sportiva Dilettantistica e Culturale "Tesori del Lazio" - © Tutti i diritti riservati -
C.F. 97678830585 - Via Laura Mantegazza 45 - 00152 ROMA - Fax 06 99335415 - Iscriz. n. 164063 del Registro Nazionale CONI e Affiliata CSEN

web design Easy Grafica