Gavignano (RM) Palazzo Baronale

Gavignano (RM)  Palazzo Baronale 

Grazie alla sua collocazione geografica, Gavignano era stato scelto come luogo di villeggiatura dai romani, che vi avevano costruito in epoca imperiale molte ville. Il borgo oggi visitabile si sviluppò nel periodo medievale intorno al suo castello (oggi palazzo baronale) con ogni probabilità realizzato dai Conti di Segni proprietari di vasti possedimenti territoriali. Si sa per certo che nell'anno 1044, Signore di Gavignano "Castrum Gavinani" fu Amato Conti e che nel 1611 vi nacque Lotario, divenuto poi pontefice con il nome Innocenzo III. Il castello fu più volte rimaneggiato come appare evidente. In particolare dopo la distruzione del 1495, l’ edificio ha subito trasformazioni notevoli che hanno occultato gran parte della struttura originaria. Diviene un vero castello-residenza: forma quadrata, cortile, ampi saloni, numerosi alloggi e stanze. Una generale ristrutturazione dell’ edificio è avviata anche alla fine del XV secolo ad opera del nuovo feudatario, il Cardinale Pietro Aldobrandini. In particolare si segnala l’ inversione della facciata principale, con l’ingresso del palazzo in posizione più elevata rispetto al livello della piazza attraverso la creazione di una doppia scala. Gli interventi più recenti vengono effettuati nel XX secolo, ce on lo scopo di restituire al palazzo l’ antico aspetto medievale viene innalzata la torretta e realizzata la merlatura

Visualizza "Gavignano (RM) Palazzo Baronale"
sulla nostra mappa interattiva

Nei dintorni....

Richiedi maggiori informazioni

CAPTCHA Image
C'è un Tesoro in ogni dove
Scopri la nostra Mappa Interattiva

Associazione Sportiva Dilettantistica e Culturale "Tesori del Lazio" - © Tutti i diritti riservati -
C.F. 97678830585 - Via Laura Mantegazza 45 - 00152 ROMA - Fax 06 99335415 - Iscriz. n. 164063 del Registro Nazionale CONI e Affiliata CSEN

web design Easy Grafica