Collevecchio (RI) Porta Romana

 

Collevecchio (RI) Porta Romana
 
Le prime notizia di popolazioni risalgono al paleolitico, poste alla confluenza tra i corsi d'acqua , Aia, Treja e il Tevere,  e stanziate sui terrazzi fluviali. Nell'età del bronzo si intensificano gli insediamenti sui costoni e nei pianori sopra la fascia che sovrasta la valle del Tevere, e si consolida l’ attività di scambio con le popolazioni dell'opposta sponda del fiume, dai Falisci agli Etruschi. Nell'età del ferro si insediano nuclei sparsi di capanne in zone più elevate, mentre ai precedenti insediamenti vengono attribuiite funzioni sepolcrsali. L’espansione di Roma antica attraverso le guerre sannitiche porta alla conquista della Sabina, genera una nuova organizzazione sociale ed urbana del territorio che coinvolge Castelvecchio. Nei pressi della chiesa chiamata oggi Madonna del Piano, si suppone ci sia stata la presenza di un forum trasformato in castrum, Mozzano. La Cristianizzazione e le invasioni dei popoli nordici accelerano il crollo dell'Impero romano e scandiscono  il fenomeno dell'incastellamento, cioè lo spopolamento delle campagne afavore dei centri difesi e difendibili. Dopo la sottomissione ai longobardi, nel 570 Castelvecchio è aggregato al ducato di Spoleto. Nel luglio 1283 è occupato dal comune di Narni. Nella metà del 1300 Collevecchio ritorna nella sovranità della curia. Nel 1368 è infeudato dagli Orsini. Nel rinascimento grazie alle relazioni con l'allora Firenze dei Medici, Collevecchio diventò uno dei centri principali della Sabina. Tra il 1605-1621 papa Paolo V lo sceglie come sede del governatorato apostolico della provincia della Sabina con il tribunale le carceri e la cancelleria. Nel 1816, Collevecchioè è assegnato al distretto di Poggio Mirteto dove venne trasferita la sede del governatorato. Nel novembre del 1817,viene appodiato a Montebuono, per poi tornare autonomo, con appodiati Cicignano, Poggio Sommavilla, S. Polo e Foglia, la sede del governatorato viene trasferita a Calvi dell'Umbria. Nel 1860 Collevecchio divenne parte del Regno d'Italia, nella regione Umbria provincia di Perugia, nel 1927 divenne parte della nuova provincia di Rieti.
 

Visualizza "Collevecchio (RI) Porta Romana"
sulla nostra mappa interattiva

Nei dintorni....

Richiedi maggiori informazioni

CAPTCHA Image
C'è un Tesoro in ogni dove
Scopri la nostra Mappa Interattiva

Associazione Sportiva Dilettantistica e Culturale "Tesori del Lazio" - © Tutti i diritti riservati -
C.F. 97678830585 - Via Laura Mantegazza 45 - 00152 ROMA - Fax 06 99335415 - Iscriz. n. 164063 del Registro Nazionale CONI e Affiliata CSEN

web design Easy Grafica