Campagnano Romano (RM) Santuario della Madonna del Sorbo

Campagnano Romano (RM) Santuario della Madonna del Sorbo 

Il luogo fu abitato sin dal medioevo, e le prime notizie risalgono al 996 quando viene menzionato come " castellum ", forse sorto a seguito delle invasioni saracene del X sec. Il castello nel corso dei secoli XI-XIV appartenne prima al Monastero di S. Paolo e poi alla famiglia Orsini. Nel 1427 erà però già in abbandono, e fu allora che Martino V (Giordano Orsini), ne concesse i resti all’Ordine dei Carmelitani e permise loro di edificare un convento, con la chiesa dedicata alla Vergine., presso la chiesa primitiva dedicata a Beatae Mariae Castri Sorbi. Il santuario del Sorbo è costituito, oltre che dalla chiesa, da alcuni edifici databili al XVII-XVIII secolo circa, disposti su diversi livelli. La chiesa prospetta sulla piazzetta più elevata: il portale, evidenziato da una semplice cornice di peperino, presenta scolpita sull’architrave una data "A. D. 1487". L’interno ampio, poco profondo e simmetrico, ha tre navate con dieci colonne esagonali sulle quali si impostano archi a tutto sesto, costruite con blocchi di tufo. L’opera di maggior rilievo contenuta nella chiesa è una pittura su tela datata all’ XI secolo attribuibile a scuola bizantina. Gli edifici che le sorgono intorno sono quanto rimane dell’antico convento

Visualizza "Campagnano Romano (RM) Santuario della Madonna del Sorbo"
sulla nostra mappa interattiva

Nei dintorni....

Richiedi maggiori informazioni

CAPTCHA Image
C'è un Tesoro in ogni dove
Scopri la nostra Mappa Interattiva

Associazione Sportiva Dilettantistica e Culturale "Tesori del Lazio" - © Tutti i diritti riservati -
C.F. 97678830585 - Via Laura Mantegazza 45 - 00152 ROMA - Fax 06 99335415 - Iscriz. n. 164063 del Registro Nazionale CONI e Affiliata CSEN

web design Easy Grafica