Antrodoco (RI) Porta Sant Anna

Antrodoco (RI) Porta Sant’Anna

Il culto della Santa, patrona di antrodoco, richiama il culto latino di Anna Perenna, antica dea romana che presiedeva al corso dell'anno o, più propriamente, al perpetuo rinnovarsi dell'anno. Si ritiene quindi la personificazione femminile dell'anno e del suo perpetuo ritorno, tanto più che era anche chiamata Anna ac Peranna e che presso i romani vigeva l'augurio di: annare perannareque commode (passare un buon anno dall'inizio alla fine). Inizialmente però rappresentava la divinità dell'abbondanza e del nutrimento e a testimonianza di questo fatto vale la radice sanscrita "ann" ("cibo") che ha un corrispettivo romano in "annona" ("approvvigionamenti", "derrate alimentari"). Punto di ingresso della terza cerchia muraria cittadina e posto di fronte al fiume Velino, era probabilmente raggiunta da un diverticolo della Via Salaria. Al lato dell’arco a sesto acuto si notano ancora le due piccole porte per il passaggio pedonale utilizzate quando i portoni lignei venivano chiusi.
 

Visualizza "Antrodoco (RI) Porta Sant Anna"
sulla nostra mappa interattiva

Nei dintorni....

Richiedi maggiori informazioni

CAPTCHA Image
C'è un Tesoro in ogni dove
Scopri la nostra Mappa Interattiva

Associazione Sportiva Dilettantistica e Culturale "Tesori del Lazio" - © Tutti i diritti riservati -
C.F. 97678830585 - Via Laura Mantegazza 45 - 00152 ROMA - Fax 06 99335415 - Iscriz. n. 164063 del Registro Nazionale CONI e Affiliata CSEN

web design Easy Grafica