Casperia (RI) Calcara nei boschi di Monte Fiolo || Leggi tutti i dettagli su Tesori del Lazio
Downloads
Eventi nel Lazio
I tesori del Lazio
Gli Speciali
Outdoor

Home » I tesori del Lazio » Miscellanea » Casperia (RI) Calcara nei boschi di Monte Fiolo

Comune: Casperia

Casperia (RI) Calcara nei boschi di Monte Fiolo Foto di M. Pesci (06 2011)

Casperia (RI) Calcara nei boschi di Monte Fiolo

 

Casperia (RI) Calcara nei boschi di Monte Fiolo 
 
La calcara era una fornace alimentata a legna impiegata per ottenere la calce viva, elemento fondamentale per la produzione di calce idrata e quindi delle malte cementizie. Era costituita da una cavità profonda circa 4 metri, scavata nella roccia dei pendii per sfruttarne la solidità evitando la necessità di opere di sostegno,  coperta per aumentare la temperatura, in cui la legna veniva caricata dal basso, sotto le pietre calcaree da “cuocere”. I frammenti triturati di calce venivano sottoposti ad una cottura prolungata (più di dieci giorni) che sopperiva con la durata del processo alla temperatura che non si riusciva a portare ai livelli che oggi la tecnologia consente (80°°-1000° gradi). Il materiale calcareo con la cottura perdeva volume e peso, e diveniva friabile. In ogni caso la qualità della calce non raggiungeva mai caratteristiche paragonabili alle odierne. Il processo era un evento che coinvolgeva tutto il paese poiché per rifornire la fornace erano necessarie tutte le forze disponibili.
 
 
 
Visualizza "Casperia (RI) Calcara nei boschi di Monte Fiolo" sulla mappa

Nei dintorni....

Visualizza nel dintorni:

Downloads
Eventi nel Lazio
I tesori del Lazio
Gli Speciali
Outdoor