Paliano (FR) Castel Mattia o Castellaccio || Leggi tutti i dettagli su Tesori del Lazio
Downloads
Eventi nel Lazio
I tesori del Lazio
Gli Speciali
Outdoor

Home » I tesori del Lazio » Castelli e fortezze » Paliano (FR) Castel Mattia o Castellaccio

Comune: Paliano

Paliano (FR)  Castel Mattia o Castellaccio - Foto di M. Pesci (11 2011)

Paliano (FR) Castel Mattia o Castellaccio

Paliano (FR)  Castel Mattia o “Castellaccio” 
Il maniero sorge su una piccola altura nel mezzo della Valle del Sacco, posizionato qui non tanto per la difendibilità naturale del sito quanto per la sua capacità di controllare la valle proprio in corrispondenza di importanti direttrici stradali (ieri la via Latina). La sua struttura si è conservata in gran parte integra ed isolata nella campagna. La pianta del castello è a forma grosso modo rettangolare, e sullo spigolo sud-ovest c’è una torre cilindrica di guardia, con merli a coda di rondine. Sovrasta il portale di accesso (a cui si accede dopo aver attraversato un “ponte levatoio” oggi non presente) lo stemma della famiglia Colonna, realizzato in tecnica musiva. All’interno delle mura ci sono degli edifici adibiti un tempo ad usi abitativi e militari, in seguito ad uso agricolo e abitativo. Fondato verso il 1250 probabilmente da Mattia di Anagni, figlio di Nicola e nipote di Gregorio IX, fu chiamato appunto Castel Mattia o Castellaccio, avendone fatto il centro di incursioni devastatrici ai danni di castelli e feudatari vicini, a conferma della ottima scelta geografica del sito. Ne vennero poi in possesso prima i Colonna, poi nel 1498 Jacopo Conti, infine di nuovo i Colonna (Prospero Colonna lo riprese insieme a vari castelli dei Conti, come fu per il Castello di Zancati). Dopo un breve periodo nelle mani dei Borgia dal 1501 al 1503, tornò nuovamente ai Colonna e venne compreso tra i feudi del Principato di Paliano nel 1569. Nel 1650 il cardinal Girolamo Colonna, principe di Paliano, al centro del recinto doveva possedere un’alta torre, successivamente decapitata ed usata come base per edifici abitativi. La sopraelevazione della torre rispetto al piano di campagna, ed anche lo spessore delle mura, fanno pensare ad una struttura difensiva autonoma; è possibile che nel momento in cui avvenne la sua costruzione, il castello non esistesse ancora. L’interno conserva lo stesso stile sobrio, severo e compatto dell’esterno. Nel Seicento la piccola fortezza era già usata come cascina agricola e parte dei fabbricati erano riadattati a granaio.

Visualizza "Paliano (FR) Castel Mattia o Castellaccio" sulla mappa

Nei dintorni....

Visualizza nel dintorni:

Downloads
Eventi nel Lazio
I tesori del Lazio
Gli Speciali
Outdoor