Sora (FR) Le Forme - San Casto - vista dal poeta Cesare Pascarella in viaggio in Ciociaria (6) || Leggi tutti i dettagli su Tesori del Lazio
Downloads
Eventi nel Lazio
I tesori del Lazio
Gli Speciali
Outdoor

Home » Gli Speciali » Viaggio nel Lazio - Immagini e parole » Sora (FR) Le Forme - San Casto - vista dal poeta Cesare Pascarella in viaggio in Ciociaria (6)

Comune: Sora

Fig. 9 - Sora (FR) - il viale lungo il Liri Fig. 10 - Sora (FR) - Il borgo visto da monte San Casto Fig. 11 - Sora (FR) - La valle del Liri vista da monte San Casto

Sora (FR) Le Forme - San Casto - vista dal poeta Cesare Pascarella in viaggio in Ciociaria (6)

Sora (FR) Le Forme - San Casto vista dal poeta Cesare Pascarella in viaggio in Ciociaria (6)

Un itinerario in Ciociaria con un compagno di viaggio d’eccezione: il poeta romano Cesare Pascarella che ci lascia memoria delle sue esperienze ne "Le Prose".

Partiremo assieme al Pascarella da Ceprano (FR), dove era giunto proveniente da Roma con il treno, per andare ad Arce, Fontana Liri, Isola del Liri e Sora fino a fermarsi in località Anitrella, frazione di Monte San Giovanni Campano.

Riprenderemo il viaggio poi, con il poeta romano, passando per Monte San Giovanni Campano, Santopadre, Casalvieri e Atina..

«Le Forme sono un’appendice dell’Isola del Liri; una città nuova, che s’allunga fino al santuario. Sessant’anni addietro su la via che dall’Isola mena a Sora, non vi erano che poche e misere casupole di contadini; ma le industrie dei nostri tempi, servendosi a meraviglia delle acque del Liri e del Fibreno, fecero sorgere su le sponde dei due fiumi cartiere, lanifici, molini e ville splendide, che in pochi anni han cambiato quei luoghi, prima squallidi e deserti, in una regione ricca e popolata, piena di attività industriale e commerciale.

Sull’azzurro cupo del cielo s’allungano i pioppi, e di tanto in tanto gruppi colossali di platani allargano nell’aria scura i rami fronzuti.»

Fig. 9 - Sora (FR) - il viale lungo il Liri

Fig. 9 - Sora (FR) - il viale lungo il Liri

«Il sole tramontava dietro l’Ara degliu Volupitto mentre io e l’arciprete di Fontanaliri, seduti al fresco, sotto gli olmi della Fontana a balle, parlavamo della festa che doveva essere celebrata a Monte San Giovanni Campano per commemorare il cinquantenario della Madonna Santissima del Suffragio; festa della quale si discorreva già da tanto tempo in tutte le farmacie e in tutte le sacrestie di tutta la diocesi di Veroli. L’arciprete dopo di aver speso molte parole, qualcuna anche in lingua latina! per invogliarmi ad andarci si alzò, ed aprendo le braccia in atto di meraviglia, finì col dirmi che la festa sarebbe stata una festa di tre bande.»

Fig. 10 - Sora (FR) - Il borgo visto da monte San Casto

Fig. 10 - Sora (FR) - Il borgo visto da monte San Casto

 

«La via si fa malinconia ed uggiosa; a destra e a sinistra, sempre gli eterni pioppi.

Su le rocce di tanto in tanto appare qualche casetta abbandonata e fra gli ulivi qualche chiesina, con curiose scene della vita dei santi, dipinte su le mura screpolate. Al Fosso della Faina lasciamo la via provinciale ed entriamo nelle scorciatoie, ora serpeggianti fra le rocce nude, ora fra la terra bruna su cui s’allungano filari di ortaglie verdissime;  e fra Capo Ciuffone, un monticello che porta tal nome perché vi stette conficcato sopra un palo il capo di un brigante, e la Fonte Cupa incontriamo una schiera di contadini che va a seppellire un morto.»

Fig. 11 - Sora (FR) - La valle del Liri vista da monte San Casto

Fig. 11 - Sora (FR) - La valle del Liri vista da monte San Casto

Cesare Pascarella
(Da Le Prose di C. Pascarella
- Ed. Mondadori, Milano, 1978)

 

-- Prosegui il viaggio con il poeta nella loc. Anitrella cliccando qui o torna a Isola del Liri cliccando qui

 

Articolo e Fotografie liberamente concesse a "Tesori del Lazio"
da Giuseppe de Filippis (11-2013)

Visualizza "Sora (FR) Le Forme - San Casto - vista dal poeta Cesare Pascarella in viaggio in Ciociaria (6)" sulla mappa

Nei dintorni....

Visualizza nel dintorni:

Downloads
Eventi nel Lazio
I tesori del Lazio
Gli Speciali
Outdoor