Una notte nel Parco dei Simbruini tra le stelle – bivacco ed escursione ai ruderi di Camerata Vecchia (RM)

  • DISLIVELLO 510 mt circa
  • TEMPO DI ESCURSIONE 5 ore circa, soste incluse
  • LUNGHEZZA ITINERARIO 7 km circa
  • LIVELLO DIFFICOLTA' E (escursionistica)
  • CHI PUO' PARTECIPARE Le uscite sono dedicate ai soci dell’Associazione Tesori del Lazio, ma chiunque fosse interessato può diventare facilmente e velocemente socio di Tesori del Lazio. Leggi come fare nel dettaglio!

Bivacco sotto le stelle nel Parco dei Simbruini e escursione ai ruderi di Camerata Vecchia

Cosa fare questo sabato sera? Voglia di avventura?
Non perdere l'escursione ricca di fascino e atmosfera dopo l'alba dalle faggete di Camposecco ai ruderi del borgo abbandonato di Camerata Vecchia, il 6 ottobre, nel Parco dei Monti Simbruini. L'escursione è preceduta, sabato 5 ottobre, da una cena al sacco ed un bivacco notturno (con tende, tarp o semplicemente sacco a pelo) sotto il cielo stellato. Dopo la sveglia ed una bella colazione nella natura, completeremo il giro tra faggete e isolati pianori per arrivare ai ruderi del borgo vecchio. 

Tesori del Lazio propone un nuovo affascinante outdoor con cena e bivacco notturno e con un'escursione aperta ad adulti e ragazzi nella rigogliosa natura del Parco dei Monti Simbruini a partire dal sabato nel tardo pomeriggio del 5 ottobre.

Sabato 5 Ottobre pv e successiva domenica 6 ottobre non perdere il bivacco notturno nel Parco dei Monti Simbruini e la successiva escursione tra natura e archeologia nei territori di Camerata Nuova (RM) e perlopiù al confine tra Lazio e Abruzzo, tra luoghi particolarmente affascinanti per gli anticipi dei caldi colori dell'autunno e per i primi pungenti freddi.

-- VENTINOVESIMO OUTDOOR TESORI DEL LAZIO 2019 --

DESCRIZIONE

Partendo dal fontanile all'esterno di Camerata Nuova (837 m), saliremo fino a giungere all'altopiano di Camposecco con il Rifugio omonimo (1325 m) posto lateralmente sulla splendida vallata carsica, dove ci sono i pascoli carsici d'alta montagna ricchi di scenari suggestivi in qualsiasi momento dell'anno e scelti spesso come set cinematografici. Qui, tra i tanti film, fu girato nel 1970 il film "Lo chiamavano Trinità" con Bud Spencer e Terence Hill.
Decideremo insieme dove predisporre il bivacco per la notte (con tende, tarp o semplice sacco a pelo) ed andremo sul limitar della faggeta e della Piana di Camposecco, approfittando della presenza di zone attrezzate per BBQ creati dal Parco, per mangiare la cena al sacco alla luce della torce. Finita la cena torneremo nel luogo scelto per il bivacco e ci prepareremo per la notte a dormire sotto il cielo stellato. 

Dopo una colazione al sacco (magari anche calda grazie ai fornelletti da campo) inizieremo la nostra giornata con un'escursione che partirà dalla Piana di Camposecco, attraverso un sentiero del Parco, e con saliscendi ma sempre in progressiva discesa.

La mattina andremo, infatti, alla scoperta del borgo abbandonato di Camerata Vecchia, posto su uno sperone roccioso al confine tra Lazio ed Abruzzo e dominante la vallata della Piana del Cavaliere.

L'affascinante insediamento diroccato di Camerata Vecchia è posizionato su uno sperone roccioso (1200 m), ed è un borgo fin dall'anno mille; "Camorata", infatti, appare per la prima volta in documenti ("Regestro Sublacense") nel novembre 1060. Il paese però, il 9 gennaio 1859, in pochissimo tempo, venne distrutto da un violento incendio scoppiato per futili motivi, o, secondi alcuni, per una rappresaglia brigantesca: infatti il paese si trovava al confine tra lo Stato Pontificio e il Regno delle Due Sicilie e rappresentava un fastidioso avamposto militare.

Gli abitanti fuggiti a valle e nel vicino Santuario, trovarono rifugio nella zona pianeggiante vicino allo sbocco della Valle di Fioio. Il nuovo insediamento (Camerata Nuova) venne alla luce anche grazie al generoso contributo di Papa Pio IX. Oggi rimangono sferzati dai venti e dal gelo invernale i ruderi delle mura di cinta, sparsi qua e là nella cerchia del nucleo abitato, l’arco di sostegno della Chiesa di San Salvatore e alcune case nei presi della chiesa.
Dopo aver goduto della spettacolare veduta e curiosato tra i ruderi dell'antico borgo, ridiscenderemo con un sentiero al fontanile di partenza, dove abbiamo lasciato le auto.
In base all'orario si valuteranno digressioni in zone e vette limitrofe per meglio completare l'esperienze vissute.

Il programma può subire annullamenti o variazioni a causa di avverse condizioni atmosferiche ed è quindi utile tenere d’occhio il meteo nelle ore precedenti, contattandoci in caso di dubbi.

Il programma dell'uscita può infine subire modifiche, nei percorsi o nei luoghi, anche per ragioni non prevedibili che dovessero presentarsi al momento stesso della escursione (come improvvisa inaccessibilità dei luoghi, valutazione locale differente da quella su scala regionale/di settore precedente, meteo avverso, manifestazioni, eventi, ecc) e/o a insindacabile giudizio degli accompagnatori che valutano la sicurezza dei luoghi e la capacità dei partecipanti.

DIFFICOLTÀ DEL PERCORSO

È una escursione accessibile a tutti, il fascino del bivacco alla luce delle torce, la cena sotto le stelle e la svegli alle prime luci dell'alba non renderà l'escursione più difficile, ma solo più affascinante.

Quindi notte aperta a tutti ragazzi compresi, purché abbiano mostrato interesse verso le attività all'aria aperta, alla natura e alle escursioni in generale, abituati all'ambiente severo della montagna autunnale, ed abbiano un minimo di resistenza al camminare! Vi ricordiamo di considerare, infatti, sempre per i vostri ragazzi anche la lunghezza totale del percorso.
Il percorso outdoor è considerato in generale di tipo escursionistico (E)  - vedi come leggere le scale della difficoltà degli itinerari cliccando qui -  con frequenti saliscendi e alcuni piccoli tratti con accentuata pendenza.

Di volta in volta, direttamente sul posto, verranno valutate le condizioni ambientali/meteorologiche per proseguire l’escursione in completa sicurezza. Non ci saranno passaggi esposti o pericolosi, ma la imprevedibilità del clima potrebbe far decidere sul momento eventuali deviazioni o itinerari alternativi, rispetto a quanto descritto.

RIASSUNTO INFO PERCORSO

  • Lunghezza totale6 km circa
  • Dislivello totale: circa 510 m in discesa 
  • Tempo totale di escursione5 ore circa, soste comprese
  • Difficoltà percorso: facile
  • Scala difficoltàE (escursionistico)

APPUNTAMENTI

Primo appuntamento alle 16.45 presso il parcheggio di fronte al The Village, raggiungibile proveniendo da Roma dall’autostrada Roma - Aeroporto di Fiumicino prendendo l’uscita Parco dei Medici (è quindi all’interno del GRA). Se vuoi vedere dove è clicca su http://goo.gl/maps/ggttI 

Secondo appuntamento alle 17.40 all'uscita dell'A24 (Roma - L'Aquila) "Carsoli" - dirigersi alla vostra sinistra, direzione Rieti/Carsoli, lungo la Strada Statale Tiburtina Valeria (SR5), al Km. 68.800. Proseguire per circa 400 metri ed entrare all'interno dello spazio a sinistra  del Bar Tabacchi Andreina. Appuntamento di fronte al Bar Tabacchi posto quasi di fronte al Todis. Se vuoi vedere dove è clicca su https://goo.gl/maps/JtGtDwHxDwqtkSFu7

Terzo ed ultimo appuntamento alle 18.00 a Camerata Nuova (RM) per un aperitivo al Bar tabacchi di Viale del Popolo, 1. Se vuoi vedere dove è clicca su https://goo.gl/maps/puPxCzDFuscRtiaq8

Agli appuntamenti sarà possibile ottimizzare il numero dei posti auto disponibili e possiamo riservare posti auto per i primi che si prenotano.
Eventuali appuntamenti non previsti dal programma saranno valutati e concordati direttamente con i partecipanti che ne avranno fatta richiesta.

IMPORTANTE: Gli appuntamenti sono esclusivi per quanti ci comunicheranno precedentemente l’adesione all'evento ed il luogo di appuntamento preferito. Non aspetteremo chi non ha confermato la partecipazione e rilasciato un numero di cellulare per eventuali contatti.

COSA SERVE

Sono obbligatorie le scarpe da trekking e la giacca impermeabile nello zaino.

Si raccomanda un abbigliamento per outdoor adatto all'escursionismo, comodo e traspirante, preparato anche in base alle condizioni meteo che vi consigliamo di verificare, e quanto occorrente per la cena "al sacco" eventualmente sul barbecue.

Ricordate di portare anche la colazione al sacco e degli snack per l'ora di pranzo per cui si prevede il rientro. Non dimenticate i liquidi (almeno 2 litri - consigliati minimo 3 litri) ed almeno una torcia obbligatoria da utilizzare per diverse ore! Ottimo sarebbe una luce frontale e una piccola torcia di ricambio per ciascun partecipante.

Se volete una cena ed una colazione calda dovrete trovare lo spazio per un fornelletto da campeggio, con bombola di gas, pentola e posate.

Per la notte obbligatorio sarà un sacco a pelo che riesca almeno a mantenere una temperatura di comfort sui 5-10°C, valido anche un sacco da bivacco di emergenza purché sia di tipo traspirante. Consigliato un materassino e/o un telo termico da frapporre con il terreno, infatti è essenziale la sua funzione isolante. Quando si è sdraiati, l'imbottitura di un sacco a pelo anche da -20 gradi, viene schiacciata dal nostro peso e perde gran parte delle capacità di trattenere il calore. Il materassino crea un cuscinetto d’aria fra noi e il suolo. 

Ottimo inoltre sarebbe portare una tenda e raccomandato è almeno l'utilizzo di un telo tarp. Un cuscino per la notte, gonfiabile o in microfibra, rappresenterà quel lusso in più.

Tenete sempre conto dello sbalzo termico fra giorno e notte, quindi, se necessario, equipaggiatevi con abbigliamento pesante oltre ad un cambio di intimo. Qualcuno apprezzerà per la sera e la mattina un paio di ciabatte/sandali leggeri.

In questa occasione potranno risultare utili i bastoncini da escursionismo, nelle piccole salite e nella discesa, che agevoleranno lo sforzo e scaricheranno parte della stanchezza delle gambe, sulle spalle e le braccia.
Non sottovalutate l'altitudine dei luoghi che frequenteremo e la temperatura che potrà essere variabile in dipendenza delle condizioni del soleggiamento diurno e dell'umidità della sera, ma tenete conto anche delle temperature minime del periodo per la sera che rimangono in questa zona intorno ai 9°C.
Potrà essere utile un telo o un plaid da poter mettere a terra, per il momento della cena e del relax, che isoli dall’umidità del terreno. Per i più freddolosi potrà essere utile un cappelletto, uno scaldacollo ed un paio di guanti
Si ricorda di portare con se nello zaino un kit di pronto soccorso, per curare piccole ferite, ustioni e per far fronte ad alcuni imprevisti. Non dimenticare di aggiungere qualche farmaco essenziale come l’aspirina, un antidolorifico, un antistaminico e un antibiotico ma soprattutto non dimenticare gli eventuali farmaci personali.

E’ possibile che ci siano dei tratti fangosi quindi sono consigliabili scarpe alte da trekking, e, magari un cambio di scarpe al ritorno alle macchine. Inoltre, come sempre, in caso di tempo incerto portate con voi, oltre alla giacca impermeabile nello zaino, anche indumenti di ricambio da lasciare in macchina.

ATTENZIONE: gli iscritti all'escursione che risulteranno sprovvisti dell’equipaggiamento sopra elencato saranno esclusi dal partecipare all'escursione stessa! Le comunicazioni per il bivacco notturno agli enti preposti, nei modi e nei tempi disciplinati dalla normativa vigente, sono state effettuate. Per l'occupazione di suolo pubblico è stato effettuato un pagamento secondo quanto stabilito dal comune di riferimento ed anticipato da Tesori del Lazio. 

INFORMAZIONI

Resp.li dell'organizzazione di questo outdoor:  Gianni Garofoli (339 1925557) e Massimo Pesci (335 5292284
Per qualsiasi informazione, chiarimenti e/o prenotazioni scrivere a outdoor@tesoridellazio.it o chiamare i numeri sopra indicati.

IMPORTANTE

Altre informazioni generali su prenotazioni, chi può partecipare, etc le troverete al link https://goo.gl/r4qT2F
Accettando di partecipare all'escursione si dichiara di conoscere ed accettate le regole riportate nel VADEMECUM Outdoor nella sua ultima edizione.

Grazie a tutti!

Testi elaborati da TESORI DEL LAZIO © 2019 – Tutti i diritti riservati

Visualizza "Una notte nel Parco dei Simbruini tra le stelle – bivacco ed escursione ai ruderi di Camerata Vecchia (RM)"
sulla nostra mappa interattiva

Nei dintorni....

Prenotati per questo outdoor

Devi eseguire il login per poterti prenotare per questa uscita
C'è un Tesoro in ogni dove
Scopri la nostra Mappa Interattiva

Associazione Sportiva Dilettantistica e Culturale "Tesori del Lazio" - © Tutti i diritti riservati -
C.F. 97678830585 - Via Laura Mantegazza 45 - 00152 ROMA - Fax 06 99335415 - Iscriz. n. 164063 del Registro Nazionale CONI e Affiliata CSEN

web design Easy Grafica