COMUNE Subiaco

Subiaco (RM) – Eremi e monasteri nella valle sublacense

  • DISLIVELLO
  • TEMPO DI ESCURSIONE
  • LUNGHEZZA ITINERARIO
  • LIVELLO DIFFICOLTA'
  • CHI PUO' PARTECIPARE

Percorsi di Fede: Il sacro visibile e invisibile nella valle sublacense

Subiaco - RM - Sacro Speco - Foto di G. Garofoli (07-2010)

Subiaco (RM) - Eremi e monasteri nella valle sublacense

Una escursione all'interno del Parco Naturale Regionale dei Monti Simbruini ci porterà, tra fascino e natura rigogliosa, alla ricerca dei resti, immersi nel verde delle querce e dei lecci, dell'eremo di Santa Chelidonia (patrona di Subiacofatto edificare sotto una parete strapiombante dall'abate benedettino Simone dopo la morte della Santa avvenuta nel 1152, che qui visse in eremitaggio dormendo in una spelonca per 59 anni fino alla fine dei suoi giorni.

Proseguiremo poi a curiosare tra i ruderi dell'imponente monastero di San Girolamo, nascosto tra la vegetazione e arroccato come un castello su uno sperone: Fu posto nel XIV secolo a dominio della vallata, poco distante dai più noti monasteri benedettini di Santa Scolastica e San Benedetto, luoghi d'arte e testimoni della lunga storia di questi territori, ai quali dedicheremo successivamente una visita guidata. Infatti, partendo dal Sacro Speco del Monastero di San Benedetto, luogo dove il santo si ritirò in preghiera quando era ancora adolescente e dove dettò la Regola dell’ordine “Ora et Labora”, visiteremo questo monumento unico, per bellezza e spiritualità, tra le meraviglie delle due chiese sovrapposte e delle cappelle e grotte interamente affrescate in epoche diverse. Arriveremo poi a visitare il sottostante Monastero di Santa Scolastica, anticamente chiamato Monastero di San Silvestro, disposto longitudinalmente e parallelamente alla valle dell'Aniene, dove, per secoli, vissero nella contemplazione e nella preghiera, eremiti e monaci, da cui il nome di "Valle Santa". Visiteremo il complesso di edifici costruiti in epoche e stili diversi dal XI secolo fino al XX secolo, dal chiostro Rinascimentale al Chiostro Cosmatesco, passando per il Chiostro Gotico.

Una giornata dove la presenza  di San Benedetto e della natura della valle dell’Aniene ci avvolgerà regalandoci profumi, vedute, arte e spiritualità indimenticabili. 

PROSSIMA DATA: 01/06/2013
EVENTO ANNULLATO PER MOTIVI METEOROLOGICI E RIMANDATO A DATA DA DEFINIRE

Lo Staff di Tesori del Lazio
31/05/2013

 


TESORIDELLAZIO banner XXI Raduno Outdoor 01062013

Dettagli sull'evento di Facebook cliccando qui

oppure di seguito:

 

-   SESTO OUTDOOR TESORI DEL LAZIO 2013

 

DOVE ANDREMO

 

Andremo nell’alta valle dell’Aniene, uno tra gli ambienti più interessanti della regione, ricca di testimonianze storiche e culturali. Siamo nel regno dell’acqua: il toponimo Simbruini (dal latino sub imbribus, sotto le piogge) ci ricorda che questa valle è fra le più piovose d’Italia con una ricchezza di acque che dona alla valle un aspetto florido e verdeggiante. Ma siamo anche nella Valle Santa dove la storia dei benedettini è iniziata… Proprio in questa valle, intorno al VI secolo, giunse Benedetto da Norcia, ritirandosi inizialmente a vita eremitica fra le grotte sparse sulla montagna e dedicandosi poi, in un secondo momento, alla fondazione di numerosi cenobii nel territorio di cui oggi non rimane quasi più traccia.

DIFFICOLTÀ DEL PERCORSO

È una giornata in cui potrete portare anche i vostri ragazzi . Il percorso outdoor è parzialmente su strade campestri e/o sentieri parzialmente in piano e pertanto considerato facile (T).  La prima escursione della giornata ai ruderi dell'eremo di Santa Chelidonia prevede un dislivello su sentiero di circa 250 metri in salita per una lunghezza totale di percorso di circa 1.300 metri, pertanto è considerato con difficoltà escursionistica (E), ovviamente l’avvicinamento ai resti dei monasteri, delle loro mura, non sempre è agevole e comodo, così come il curiosare tra le numerose cavità, cunicoli e cisterne, per la natura dei luoghi umidi e per la mancanza di appoggi in sicurezza con mancorrenti fissi, può far aumentare, seppur talvolta di soli pochi metri, il grado di difficoltà da escursionisti (E) a escursionisti esperti (EE). Ciò non deve impensierire nemmeno i più inesperti, parliamo di piccolissimi tratti che con i nostri consigli e aiuti si riveleranno molto più semplici.

COSA VEDREMO

L’alta Valle dell’Aniene presenta numerosissime evidenze storico-archeologiche legate o alla quantità smisurata dell’acqua presente in questi territori o al fenomeno religioso dell’eremitaggio e del monachesimo. Partiremo con la scoperta del luogo che scelse Santa Chelidonia per rifugiarsi in contemplazione di Dio per 59 anni, imitando le scelte del Santo da Norcia. In questi luoghi successivamente fu edificato un maestoso monastero di cui oggi rimangono possenti strutture murarie, nascoste tra la vegetazione,  a testimoniare l’importanza del luogo nei secoli.  Ci trasferiremo poi nelle vicinanze per curiosare su quanto rimane della poderosa struttura chiusa del monastero di San Girolamo, nascosto tra la vegetazione e arroccato come un castello su un alto sperone. Nel pomeriggio finiremo la ricca giornata con le visite straordinarie ai monasteri di Santa Scolastica e di San Benedetto.

Nel Libro de "I Dialoghi" di San Gregorio Magno si racconta che San Benedetto fondò nella valle sublacense 12 cenobi, abitati da altrettanti monaci ed un abate Egli andò a vivere in un luogo poco distante, situato nella villa neroniana, posta sulla riva destra dell'Aniene: questo fu il primo monastero, che si chiamò "San Clemente". San Benedetto dedicò a papa Silvestro un altro monastero, che più tardi si chiamerà "Santa Scolastica". Solo qualche secolo più tardi prese vita il monastero di San Benedetto, ad opera del Beato Palombo che nell’XI secolo chiese all’abate Romano il permesso di dimorare, come eremita, presso la "sacra grotta"; altri si avvicinarono a lui e, alla fine del XII secolo, si impiantò il primo cenobio, con un priore dipendente dall'abate della sottostante abbazia.

 

COSA SERVE

Come sempre scarpe da trekking, abbigliamento comodo da outdoor, impermeabile nello zaino e quanto occorrente per il pranzo "al sacco". Consigliati bastoncini per l'escursione ai ruderi dell'eremo di Santa Chelidonia.

Sono previste soste in paese per la colazione e a fine tour.

Consigliabile una piccola torcia (con batterie cariche) per chi volesse “curiosare” all’interno delle grotte o cisterne...

CHI PUÒ PARTECIPARE E PRENOTAZIONI

Le uscite sono dedicate ai soci dell’Associazione Tesori del Lazio, ma se avete amici portateli con voi, sono aperte a tutti gli interessati!

Chi non è ancora socio potrà associarsi compilando il modulo di richiesta adesione qui scaricabile  seguendo le istruzioni che trova su http://www.tesoridellazio.it/associarsi.php . Oppure potrà associarsi in via eccezionale direttamente al momento dell’appuntamento. Se avete il nominativo qualche giorno prima contattateci e potremmo velocizzare le pratiche per l’emissione della tessera e l’assicurazione. Chi non è ancora socio deve prenotarsi inviando una mail all’indirizzo outdoor@tesoridellazio.it indicando nome, cognome, età e recapiti telefonici.

I non soci potranno al momento scegliere se usufruire della promozione come socio ordinario (30€ compresa assicurazione base, 5 uscite outdoor a scelta, convenzioni ed accesso alla sezione riservata del sito web) oppure della promozione speciale (iscrizione una tantum 10€ compresa assicurazione base e convenzioni e pagamento in loco di volta in volta di 8€ per ciascuna uscita outdoor). Come sempre la tessera avrà validità 365 giorni dal momento dell’emissione.

I soci possono invece prenotarsi direttamente sul form on line (con il numero di tessera definitivo o provvisorio) posto in fondo alla presente pagina oppure via mail all’indirizzo outdoor@tesoridellazio.it. Riportare in entrambi i casi il numero di cellulare per le comunicazioni urgenti.

DURATA

Il tour si concluderà nel pomeriggio dopo le visite ai due monasteri di San Benedetto e di Santa Scolastica.

GLI APPUNTAMENTI

Per chi parte da Roma primo appuntamento (solo su richiesta) ore 8.30 a Roma presso San Giovanni in Laterano, sotto la statua di San Francesco. Se vuoi vedere dove clicca su http://goo.gl/maps/Bnxci

Ultimo appuntamento, con partenza per la vicina zona dell’escursione, alle ore 9.30, da Stazione FF.SS Mandela-Sambuci (RM), lungo la SS 5 Via Tiburtina Valeria, 400 metri dopo l’uscita “Vicovaro - Mandela” dell’A24, Roma – L’Aquila, direzione Subiaco, poco prima della casa cantoniera ANAS,  nel parcheggio del Bar Tabacchi. Se vuoi sapere dove clicca su  http://goo.gl/maps/B6zmR

IMPORTANTE: Gli appuntamenti sono esclusivi per quanti ci comunicheranno precedentemente l’adesione all’evento ed il luogo di appuntamento preferito. Aspetteremo solo chi ci ha confermato la partecipazione.

ESCLUSIONE, ANNULLAMENTO E/O VARIAZIONI

L’evento si terrà con minimo 8 partecipanti/soci escluso il personale di staff di Tesori del Lazio.

Per motivi di organizzazione della visite ai monasteri, il termine ultimo per la prenotazione sarà Venerdì 31 maggio alle 19.30. Se entro questo termine non si raggiunge il numero minimo di partecipanti l’evento sarà annullato.

Il programma può subire annullamenti o variazioni anche a causa di avverse condizioni atmosferiche. E utile quindi tenere d’occhio il meteo nei giorni precedenti, scriverci in caso di dubbi, e controllare il vostro cellulare poiché vi informeremo tempestivamente con un sms in caso di annullamento, oltre che le pagine dei social media di riferimento e il sito istituzionale.

COME COMPORTARSI

Rispettate gli appuntamenti e gli orari previsti per le varie fasi dell’evento Outdoor, evitate di causare disguidi e ritardi al gruppo; rispettate l’ambiente naturale e mantenete inalterate le caratteristiche storico-archeologiche del luogo frequentato. Tutti i partecipanti all’evento Outdoor devono sempre prestare la massima collaborazione e solidarietà costruttiva. Iscrivendosi agli eventi Outdoor i partecipanti accettano e si impegnano ad osservare le norme del “Vademecum TESORI DEL LAZIO OUTDOOR” e tutte le prescrizioni ed indicazioni riportate nelle eventuali schede informative e tecniche relative.

INFO

Per qualsiasi informazione, chiarimenti e/o prenotazioni scrivere a outdoor@tesoridellazio.it

Fateci sapere se verrete con noi... e se siete Soci di Tesori del Lazio utilizzate l’apposito form di prenotazione dell’evento Outdoor posto in fondo a questa pagina!

IMPORTANTE

Le visite guidate ai monasteri di San Benedetto e Santa Scolastica sono gratuite con contributo libero da offrire direttamente all’ingresso.

Se avete intenzione di venire la conferma DEFINITIVA dovrà essere comunque tramite mail indirizzata a outdoor@tesoridellazio.it o con il modulo di prenotazione sopra richiamato riportando anche il numero del Vs. cellulare per eventuali accordi e comunicazioni dell’ultimissimo minuto. Diversamente, la sola conferma tramite commento al link o utilizzando il tasto "partecipo" nella scheda evento, non sarà presa in considerazione per l'appuntamento.

Questa modalità vale per tutti anche per coloro che hanno già partecipato ai precedenti eventi outdoor

Grazie a tutti!

Visualizza "Subiaco (RM) – Eremi e monasteri nella valle sublacense"
sulla nostra mappa interattiva

Nei dintorni....

Prenotati per questo outdoor

Devi eseguire il login per poterti prenotare per questa uscita
C'è un Tesoro in ogni dove
Scopri la nostra Mappa Interattiva

Associazione Sportiva Dilettantistica e Culturale "Tesori del Lazio" - © Tutti i diritti riservati -
C.F. 97678830585 - Via Laura Mantegazza 45 - 00152 ROMA - Fax 06 99335415 - Iscriz. n. 164063 del Registro Nazionale CONI e Affiliata CSEN

web design Easy Grafica