Escursione tra 3 regioni nella selvaggia natura delle Mainarde nel Parco Nazionale d’Abruzzo

  • DISLIVELLO 800 mt circa
  • TEMPO DI ESCURSIONE 7 ore circa, soste incluse
  • LUNGHEZZA ITINERARIO 15 km circa
  • LIVELLO DIFFICOLTA' E (escursionistica)/EE
  • CHI PUO' PARTECIPARE Le uscite sono dedicate ai soci dell’Associazione Tesori del Lazio, ma chiunque fosse interessato può diventare facilmente e velocemente socio di Tesori del Lazio. Leggi come fare nel dettaglio!

Nuova escursione nel Parco d'Abruzzo versante laziale!

Escursione tra Lazio, Abruzzo e Molise nel Parco d'Abruzzo tra le vette delle Mainarde

Tesori del Lazio ripropone, una nuova escursione outdoor immersi tra la natura incontaminata di un angolo tra i meno frequentati del Parco Nazionale d'Abruzzo, versante laziale, salendo per faggete che iniziano ad ammantarsi dei colori tipici autunnali, accennando lo spettacolo del foliage, fino a raggiungere le aspre numerose vette che superano i 2000 metri delle Mainarde: La Metuccia (2105 m), Monte a Mare (2160 m) e Coste dell'Altare (2075 m) con panorami bellissimi a strapiombo verso il Molise. Giornata adatta anche ai ragazzi ma solo se "allenati" ad una passeggiata con lunga salita in montagna e dotati di un minimo di attrezzatura per un'escursione in quota.

Si torna tra luoghi particolarmente affascinanti sia per l'asprezza dei paesaggi delle Mainarde, sia per le ampie vedute sul Molise e sull'Abruzzo e sia per gli anticipi dei caldi colori dell'autunno e per i primi pungenti freddi. Torniamo, infatti, Sabato 19 Ottobre nel Parco Nazionale d'Abruzzo Lazio e Molise, per una escursione in una località poco frequentata dagli escursionisti e che si affaccia prevalentemente sul Molise

Sabato 19 Ottobre pv non perdere l'escursione con Tesori del Lazio che si svolgerà nei territori di Picinisco (FR), Pizzone (IS) ed Alfedena (AQ) nel Parco Nazionale d'Abruzzo Lazio e Molise (PNALM).

-- TRENTUNESIMO OUTDOOR TESORI DEL LAZIO 2019 --

DESCRIZIONE

Escursione a circuito nel Parco Nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise, tra le vette delle Mainarde che superano  i 2000 m: La Metuccia (2105 m slm), Monte a Mare (2160 m slm) e Coste dell'Altare (2075 m slm)
Questi incantevoli e desolati luoghi, spesso, sono anche frequentati dal vagabondare solitario dell'orso marsicano, e con particolare fortuna si potranno avere occasionali incontri con branchi di lupo, in continuo movimento in cerca di prede attraverso i tipici scenari montani del Parco in una delle zone meno frequentate del PNALM.

Lasceremo le macchine al parcheggio a Prati di Mezzo (sull'IGM è indicata come Prato di Mezzo) e imboccheremo il sentiero segnato che sale prima nel bosco di faggi, che iniziano a colorarsi con i colori tipici del foliage, per seguire una valletta e, dopo un piccolo ripiano, immettersi nella Valle Tabaccara. Qui il bosco è più rado e iniziano a campeggiare grandi e isolati faggi secolari e contorti antichi abeti. Si continua a risalire entrando nel Vallone della Meta (1560 m slm) per uscire definitivamente dal bosco e raggiungere prima il pianoro di Pratolungo, poi, salendo tra valloncelli sassosi e piccole radure, il Passo dei Monaci (1967 m slm) riconoscibile anche per il caratteristico grande masso erratico e incrocio tra 3 regioni: Lazio, Abruzzo e Molise. Da qui appare alla nostra sinistra la maestosa e compatta grande vetta della Meta, obiettivo di tante escursioni passate.

A questo punto si segue la cresta con numerosi saliscendi verso destra (E-SE), toccando La Metuccia (2105 m slm), poi l'aguzza vetta del Monte a Mare (2160 m slm) e infine la rotonda vetta delle Coste dell'Altare (2075 m slm). Spettacolari saranno i suggestivi affacci dalle creste su gran parte del Molise e sul sottostante Lago di Castel S. Vincenzo. Dalle Coste si scende attraverso un canalone sassoso fino alla sella sotto il Monte Cavallo (1845 m slm). Si scende ancora fino a Fonte Fredda (1699 m slm), poi da qui si prosegue per l'ampia vallata dominata alla sinistra dal Monte Predicopeglia e Monte Forcellone per poi rientrare nel bosco e ritornare alle macchine lasciate al parcheggio dei Prati di Mezzo.

Il percorso sarà a circuito ed il ritorno sarà con un itinerario diverso dall'andata.

In base all'orario si valuteranno digressioni di vette limitrofe e vie di cresta eventualmente per meglio godere di eventuali incontri con la fauna.

Il programma può subire annullamenti o variazioni a causa di avverse condizioni atmosferiche ed è quindi utile tenere d’occhio il meteo nelle ore precedenti, contattandoci in caso di dubbi.

Il programma dell'uscita può infine subire modifiche, nei percorsi o nei luoghi, anche per ragioni non prevedibili che dovessero presentarsi al momento stesso della escursione (come improvvisa inaccessibilità dei luoghi, valutazione locale differente da quella su scala regionale/di settore precedente, meteo avverso, manifestazioni, eventi, ecc) e/o a insindacabile giudizio degli accompagnatori che valutano la sicurezza dei luoghi e la capacità dei partecipanti.

DIFFICOLTÀ DEL PERCORSO

È una giornata in cui potrete portare anche i vostri ragazzi, purché abbiano mostrato interesse verso le attività all'aria aperta, alla natura e alle escursioni in montagna in generale, abituati all'ambiente severo della montagna autunnale e dotati di un minimo di attrezzatura, nonché di spirito di adattamento. Vi ricordiamo di considerare sempre per i vostri ragazzi anche la lunghezza totale del percorso.
Il percorso outdoor è su sentiero segnato e tracce di sentiero con costante salita, ma mai estremamente ripide se non per brevissimi tratti. Questa costante, nel primo tratto, e la lunghezza in generale dell’itinerario (poco più di 15 km circa), fanno aumentare il grado di difficoltà dell'escursione che passa dalla scala media E a EE. Nessun tratto sarà mai particolarmente impegnativo, se si seguiranno i nostri consigli. (come leggere le scale della difficoltà degli itinerari ? cliccando qui)

Di volta in volta, direttamente sul posto, verranno valutate le condizioni ambientali/meteorologiche per proseguire l’escursione in completa sicurezza. Non ci saranno passaggi esposti o pericolosi, ma la imprevedibilità del clima potrebbe far decidere sul momento eventuali deviazioni o itinerari alternativi, rispetto a quanto descritto.

RIASSUNTO INFO PERCORSO

  • Dislivello totale della giornata: circa 800 metri 
  • Lunghezza distanza complessiva itinerario: 15 km circa
  • Tempo totale di escursione: 7 h circa, soste incluse
  • Difficoltà percorso: medio
  • Scala difficoltà: (escursionistica)/EE 

APPUNTAMENTI

Primo appuntamento alle 7.15 presso il parcheggio di fronte al The Village, raggiungibile proveniendo da Roma dall’autostrada Roma-Aeroporto di Fiumicino, prendendo l’uscita Parco dei Medici (è quindi all’interno del GRA). Se vuoi vedere dove è clicca su http://goo.gl/maps/ggttI 

Secondo ed ultimo appuntamento alle 8.30 al parcheggio dell'Autogrill al distributore Eni/Agip "Veroli est" al km 13,950 lungo la superstrada Ferentino-Sora SR214 - direzione Sora. Se vuoi vedere dove clicca su https://goo.gl/maps/aHfF1qNoNbV6z1zN8

Agli appuntamenti sarà possibile ottimizzare il numero dei posti auto disponibili e possiamo riservare posti auto per i primi che si prenotano al primo e secondo appuntamento.
Eventuali appuntamenti intermedi non previsti dal programma saranno valutati e concordati direttamente con i partecipanti che ne avranno fatta richiesta.

IMPORTANTE: Gli appuntamenti sono esclusivi per quanti ci comunicheranno precedentemente l’adesione all'evento ed il luogo di appuntamento preferito. Non aspetteremo chi non ha confermato la partecipazione e rilasciato un numero di cellulare per eventuali contatti.

COSA SERVE

Sono obbligatorie le scarpe da trekking, preferibilmente alte,  e la giacca impermeabile nello zaino.
La macchinetta fotografica sarà la benvenuta, sempre nella speranza di riuscire a vivere degli indimenticabili spettacoli della natura! Si raccomanda un abbigliamento per outdoor, a strati, adatto all'escursionismo, comodo e traspirante, e quanto occorrente per il pranzo "al sacco", snack energetici e/o frutta secca,  ricordandosi di avere con sé una giusta dose di liquidi per la salita agli inizi del periodo autunnale (almeno 1,5/2 litri di acqua), non sottovalutando la possibile escursione termica nelle ore centrali della giornata in questo periodo e considerando l'eventualità di un'inaspettato forte irraggiamento solare in luoghi sottovento. Possono risultare utili, i bastoncini da escursionismo che agevoleranno lo sforzo e scaricheranno parte della stanchezza delle gambe, sulle spalle e le braccia.

Non sottovalutate l'altitudine dei luoghi che frequenteremo e nemmeno l'eventuale caldo al sole autunnale in quota riparati dal vento. Non dimenticate che saremo intorno ai 2100 metri e che le temperature, anche in questo periodo, possono improvvisamente scendere sotto i 5°C per via di raffiche di vento e repentini cambiamenti del clima.
Sulle cime assolate, del resto, come di consueto potremmo trovare del freddo ed insistente vento. Per questo consigliamo un abbigliamento a strati, protezioni solari, un eventuale cappello, e per i più freddolosi guanti e scaldacollo, ma anche un caldo pile o equivalente dovrà trovare posto nello zaino, oltre alla giacca impermeabile sopra citata.
Inoltre, come sempre, in caso di tempo incerto portate con voi, oltre alla giacca impermeabile nello zaino, anche indumenti di ricambio da lasciare in macchina.

ATTENZIONE: gli iscritti all'escursione che risulteranno sprovvisti dell’equipaggiamento sopra elencato saranno esclusi dal partecipare all'escursione stessa.

INFORMAZIONI

Resp.le dell'organizzazione di questo outdoor: Gianni Garofoli (339 19 25 557

Per qualsiasi informazione, chiarimenti e/o prenotazioni scrivere a outdoor@tesoridellazio.it o chiamare il numero sopra indicato.

IMPORTANTE

Altre informazioni generali su prenotazioni, chi può partecipare, etc le troverete al link https://goo.gl/r4qT2F
Accettando di partecipare all'escursione si dichiara di conoscere ed accettate le regole riportate nel VADEMECUM Outdoor nella sua ultima edizione.

Grazie a tutti!

Testi elaborati da TESORI DEL LAZIO © 2019 – Tutti i diritti riservati

Visualizza "Escursione tra 3 regioni nella selvaggia natura delle Mainarde nel Parco Nazionale d’Abruzzo"
sulla nostra mappa interattiva

Nei dintorni....

Prenotati per questo outdoor

Devi eseguire il login per poterti prenotare per questa uscita
C'è un Tesoro in ogni dove
Scopri la nostra Mappa Interattiva

Associazione Sportiva Dilettantistica e Culturale "Tesori del Lazio" - © Tutti i diritti riservati -
C.F. 97678830585 - Via Laura Mantegazza 45 - 00152 ROMA - Fax 06 99335415 - Iscriz. n. 164063 del Registro Nazionale CONI e Affiliata CSEN

web design Easy Grafica