Collepardo (FR) – water trekking dal Ponte dei Santi lungo il Vallone di Capo Fiume

  • DISLIVELLO
  • TEMPO DI ESCURSIONE
  • LUNGHEZZA ITINERARIO
  • LIVELLO DIFFICOLTA'
  • CHI PUO' PARTECIPARE

Collepardo (FR) - water trekking dal Ponte dei Santi lungo il Vallone di Capo Fiume sugli Ernici

COLLEPARDO (FR) - water trekking dal Ponte dei Santi lungo il vallone di CapoFiume  - 18 luglio 2015 Tesori del Lazio Outdoor

Tesori del Lazio propone un nuovo outdoor tra le montagne degli Ernici. Outdoor aperto ad adulti e ragazzi, per sabato 18 luglio p.v. che si svolgerà risalendo il torrente Cosa tra cascate, cascatelle e balzi rocciosi al fresco di fitte faggete, lungo una valle selvaggia ora stretta e severa e ora un po' più larga il cui aspetto è ricordato dal toponimo Valle dell'Inferno.

Un percorso diverso dai soliti di montagna, forse più "avventuroso", sicuramente divertente e in generale facile se lo affronterete con le dovute precauzioni, che ci permetterà di rinfrescarci più volte dimenticandoci dell'afa eccezionale di questo luglio 2015.

Giornata adatta anche ai ragazzi ma solo se "allenati" ad una lunga passeggiata con lieve salita in montagna, con passaggi su facili rocce e abituati ad avere qualche volta i piedi nell'acqua. Sono previste soste per la colazione, per il pranzo e a fine giornata.

Non dimenticate che saremo poco sotto i 1000 metri di altitudine, in una gola stretta e boscosa dei Monti Ernici e spesso senza mai vedere il sole. In questo ambiente le temperature, anche a luglio, possono improvvisamente scendere e lo stesso meteo potrebbe subire repentini cambiamenti. Per questo consigliamo un abbigliamento a strati e di portare con voi un caldo pile ed una giacca impermeabile da tenere nello zaino.

Prossimo appuntamento 18/07/2015

COLLEPARDO (FR) - water trekking dal Ponte dei Santi lungo il vallone di CapoFiume  - 18 luglio 2015 Tesori del Lazio Outdoor

Water trekking nei Monti Ernici tra Collepardo e Alatri (FR) risalendo il torrente Cosa dal Ponte dei Santi con Tesori del Lazio Outdoor

Con i piedi nell'acqua alla scoperta di uno dei luoghi più freschi del Lazio!

COLLEPARDO (FR) - water trekking dal Ponte dei Santi lungo il vallone di CapoFiume  - 18 luglio 2015 Tesori del Lazio Outdoor

 

Dettagli sull'evento di Facebook presto cliccando qui oppure di seguito:

-- DICIANNOVESIMO OUTDOOR TESORI DEL LAZIO 2015 --

 

DOVE ANDREMO?

Si partirà dal Ponte dei Santi, poco lontano dalla Certosa di Trisulti, nel territorio di Collepardo (FR), iniziando sin da subito a risalire il torrente e cercando lungo la sponda il migliore itinerario, non essendoci un sentiero segnato ufficiale.

Per questo motivo oltrepasseremo più volte il torrente e le pozze d’acqua, tra affascinanti e fresche cascatelle... A seconda della portata d'acqua del torrente in questa stagione avremo modo di sentire con i piedi nudi, o attrezzati con scarpe tipo da "scoglio", quanto possa essere piacevolmente fredda l'acqua anche in luglio. Infatti, almeno in 3 punti è necessario il guado.

Alcune più alte cascatelle e pozze di acqua cristallina rimarranno per lungo tempo nei vostri ricordi, fino alla cascata più spettacolare che passa per un arco di roccia! Risaliremo così il torrente che a mano a mano risulterà sempre meno vigoroso e dalla portata sempre minore, fino a risalire fino alla faggeta e i prati dove il fiume scompare e riappare a causa del territorio carsico.

Qui, nei pressi della sorgente detta Capo Fiume, in uno dei punti più selvaggi dei Monti Ernici, decideremo insieme un luogo dove fare un campo per il bivacco del pranzo.

Ritornati al parcheggio per la stessa via dell'andata e con gli stessi divertenti e piacevoli guadi, con pochi minuti di auto potremmo poi visitare la celebre Abbazia di Trisulti, col suo antico orto botanico - ora un vero piccolo paradiso terrestre, l'antica farmacia e altre meraviglie del mondo monastico. Nei dintorni numerosi sono i ruderi di eremi, monasteri e abbazie che potremmo visitare in base all'orario e alla "stanchezza" della giornata trascorsa.

Il percorso non presenta alcun problema di orientamento, proprio per l'obiettivo da conseguire (risalire il torrente), e rappresenta, a seconda della stagione, una meta ideale per escursionisti in cerca di fresco e contatto "acquatico". 

 

DIFFICOLTÀ DEL PERCORSO

È una giornata in cui potrete portare anche i vostri ragazzi, purché abbiano mostrato interesse verso le attività all’aria aperta, la natura e le escursioni in generale. Considerate però la relativa pericolosità di una giornata quasi interamente con i piedi nell'acqua e la loro resistenza fisica. Quindi si ai ragazzi ma solo se "allenati" ad una passeggiata con lieve salita in montagna lungo il corso di un torrente.

Il percorso è un continuo zigzagare alla ricerca del percorso migliore nel risalire il torrente in costante salita ma mai ripida. La mancanza di un sentiero vero e proprio e l'umidità dei luoghi rendono l'itinerario a tratti variabili nella scala delle difficoltà da media (E) a esperti (EE).

Si avranno passaggi dove potrebbe risultare più agevole aiutarsi con le mani sulle rocce e ci saranno alcuni guadi con il fondo del torrente a volte scivoloso, ma ciò non deve impensierire nemmeno i più inesperti, parliamo di piccoli tratti che con i nostri consigli e aiuti si riveleranno molto più semplici.

COSA SERVE

Sono consigliate le scarpe da trekking ela giacca impermeabile nello zaino. Si raccomanda un abbigliamento per outdoor, comodo e traspirante, e quanto occorrente per il pranzo "al sacco" ricordandosi di avere con sé una giusta dose di liquidi per il periodo estivo. Particolarmente utili saranno delle scarpe da scoglio o calzari in neoprene o scarpe da ginnastica con suola scolpita e non liscia come superga, converse, etc. Scarpe che saranno indossate durante i guadi con acqua alta anche più di 40 cm. Se non porterete nulla non vi preoccupate: attraverseremo piacevolmente e senza alcun problema anche a piedi nudi! Portate con voi un piccolo asciugamano che potrà risultare utile.

Possono risultare utili per l'equilibrio nel guadare, e nell'itinerario di ritorno alle macchine, i bastoncini da escursionismo cheagevoleranno lo sforzo e scaricheranno parte della stanchezza delle gambe, sulle spalle e le braccia.

Non sottovalutate gll ambienti umidi dei luoghi che frequenteremo  e nemmeno il caldo al sole estivo. Nel pomeriggio durante l'itinerario di ritorno con i piedi in acqua tra le strette gole e all'ombra del fitto bosco, potrebbe essere piacevole indossare un pile o una felpa, cosa che ci risulterà strana al pensiero degli oltre 38°C di questi giorni. Proprio per questo consigliamo un abbigliamento leggero a strati, un eventuale cappello, una protezione solare, ma anche un caldo pile o equivalente dovrà trovare posto nello zaino, oltre alla giacca impermeabile sopra citata. Consigliato un pantalone al ginocchio o più corto.

La classica strategia dell’abbigliamento “a strati” è quindi sempre consigliata, magari quasi tutti gli strati rimarranno per questa escursione nello zaino, ma in caso di tempo avverso sarà utile averli con sé.

Inoltre, come sempre, in caso di tempo incerto portate con voi, oltre alla giacca impermeabile nello zaino, anche indumenti di ricambio da lasciare in macchina, indumenti che potrebbero risultare utili in caso qualcuno di voi decidesse di fare un vero e proprio tuffo tra le pozze di acqua cristallina!

E’ prevista una sosta lungo il percorso di andata per la colazione, una per il pranzo al sacco ed una, a fine escursione, prima di riprendere la strada verso casa.

RIASSUNTO INFO PERCORSO

Dislivello itinerario : 347 metri circa - fino alle sorgenti di Capo Fiume
Tempo di escursione/ visita totale: 6 h circa, soste incluse
Lunghezza itinerario a/r: circa 6 km
Difficoltà percorso: media, con possibili brevi e facili passaggi su roccia e guadi.
Scala difficoltà: E (escursionistico) / EE (Escursionisti esperti)
Collepardo (FR) - Aspettando il guado sul Torrente Cosa - Foto G. Garofoli (07-2014)

CHI PUÒ PARTECIPARE E PRENOTAZIONI

Le uscite sono dedicate ai soci dell’Associazione Tesori del Lazio, ma chiunque fosse interessato può diventare facilmente e velocemente socio di Tesori del Lazio.

Chi non è ancora socio potrà associarsi compilando il modulo di richiesta adesione qui scaricabile seguendo le istruzioni che trova su http://www.tesoridellazio.it/associarsi.php  Oppure potrà associarsi, in via eccezionale, direttamente al momento dell’appuntamento.

Chi non è ancora socio, e decide di associarsi nel giorno della uscita, deve sempre prenotarsi inviando una mail all’indirizzo outdoor@tesoridellazio.it indicando nome, cognome, età e recapiti telefonici.

Al momento della iscrizione si potrà scegliere tra le seguenti formule:

·  socio ordinario (30€  per 5 uscite outdoor a scelta, convenzioni, assicurazione base e accesso alla sezione riservata del sito web)

·  promozione speciale: iscrizione una tantum di 10€ comprensiva di assicurazione base e convenzioni, e pagamento in loco di volta in volta di 8€ per ciascuna uscita outdoor come contributo di partecipazione e organizzazione.

La tessera ha sempre validità 365 giorni dal momento dell’emissione.

soci possono invece prenotarsi direttamente sul form on line (con il numero di tessera definitivo o provvisorio) posto in fondo alla pagina dell’evento oppure scrivendo anche loro all’indirizzo outdoor@tesoridellazio.it. Indicare sempre il numero di cellulare per le comunicazioni urgenti.

Per i ragazzi fino a 13 anni la prima uscita è gratis per permettergli di capire se il contatto con la natura e la storia possano essere di loro interesse. Pagheranno solo le quote "esterne" se dovute: ingressi musei, affitto attrezzature sportive, etc

Bambini fino a 10 annigratis (obbligatoria solo la quota di 10€ per l'assicurazione e gestione amministrativa). Hanno quindi diritto a partecipazione illimitata alle attività nei 365 giorni di validità della tessera purché sempre accompagnati da un genitore (socio) o un adulto associato e con delega dei genitori.

DURATA

L'escursione si concluderà comunque nel pomeriggio molto prima del tramonto, dopo le visite ai vicini luoghi dalle singolari particolarità archeologiche, storiche e/o naturalistiche del territorio circostante (facoltativo) e, facoltativamente, si potrà fare una breve e riposante pausa in uno dei locali dei vini centri abitati, per concludere la giornata con uno spuntino, un aperitivo o una bevanda calda.

GLI APPUNTAMENTI

Primo appuntamento ore 7.40 a Roma presso Piazzale Ostiense angolo Viale Marco Polo, vicino alla fontana del palazzo del Gruppo Acea. Se vuoi vedere dove clicca su http://goo.gl/maps/avM46.

Un secondo appuntamento alle 9.00 - SOLO SE RICHIESTO - al piccolo slargo sulla destra non appena usciti dal casello "Ferentino" sull'A1 Firenze-Napoli. Se vuoi vedere dove clicca su http://goo.gl/maps/DLUPd  

Un ultimo appuntamento alle ore 9.15 al parcheggio dell'Autogrill al distributore Eni/Agip "Veroli est" al km 13,950, lungo la superstrada Ferentino-Sora SR214 - direzione Sora. Se vuoi vedere dove clicca su http://goo.gl/maps/JNCNq 

In tutti gli appuntamenti è possibile aggregarsi usufruendo dei posti auto disponibili. Soprattutto per il primo appuntamento, raggiungibile con i mezzi pubblici, possiamo riservare posti auto per i primi che si prenotano

Eventuali appuntamenti intermedi non previsti dal programma saranno valutati e concordati direttamente con i partecipanti che ne avranno fatta richiesta.

IMPORTANTEGli appuntamenti sono esclusivi per quanti ci comunicheranno precedentemente l’adesione all’evento ed il luogo di appuntamento preferito. Non aspetteremo chi non ha confermato la partecipazione e rilasciato un numero di cellulare.

ESCLUSIONE, ANNULLAMENTO E/O VARIAZIONI

L’evento si terrà con minimo 8 partecipanti/soci escluso il personale di staff di Tesori del Lazio. Per motivi legati alla organizzazione della escursione il termine ultimo per la prenotazione sarà Giovedì 16 luglio alle ore 20.

Se entro questo termine non si fosse raggiunto il numero minimo di partecipanti l’evento sarà annullato.

Il programma può subire annullamenti o variazioni a causa di avverse condizioni atmosferiche ed è quindi utile tenere d’occhio il meteo nei giorni precedenti, contattandoci in caso di dubbi.

Il programma della uscita può infine subire modifiche, nei percorsi o nei luoghi, anche per ragioni non prevedibili che dovessero presentarsi al momento stessa della escursione (come improvvisa inaccessibilità dei luoghi, manifestazioni, eventi, ecc).

Entro la serata di venerdì 17 luglio verrà comunicato - via sms, e/o chat e/o mail e/o chiamata vocale - agli iscritti alla uscita, la conferma del regolare svolgimento del programma, l’annullamento o eventuali variazioni.

NORME GENERALI DI COMPORTAMENTO

Rispettate gli appuntamenti e gli orari previsti per le varie fasi dell’evento Outdoor, evitate di causare disguidi e ritardi al gruppo; rispettate l’ambiente naturale e mantenete inalterate le caratteristiche storico-archeologiche del luogo frequentato.

Tutti i partecipanti all’evento Outdoor devono sempre prestare la massima collaborazione e solidarietà costruttiva.

Iscrivendosi agli eventi Outdoor i partecipanti accettano e si impegnano ad osservare le norme del “Vademecum TESORI DEL LAZIO OUTDOOR” e tutte le prescrizioni ed indicazioni riportate nelle eventuali schede informative e tecniche relative.

INFO

Resp.le dell'organizzazione di questo outdoor: Gianni Garofoli (339 19 25 557)

Per qualsiasi informazione, chiarimenti e/o prenotazioni scrivere a outdoor@tesoridellazio.it o chiamare il 339 19 25 557

Fateci sapere se verrete con noi... e se siete Soci di Tesori del Lazio utilizzate l’apposito form di prenotazione!

IMPORTANTE

Gli eventuali costi degli accessi ai siti di volta in volta visitati sono a carico di ciascun partecipante. Le prenotazioni se necessario saranno preventivamente effettuate da Tesori del Lazio. La sola conferma di partecipazione utilizzando Facebook tramite commento al link o utilizzando il tasto "partecipo" nella scheda evento, non sarà presa in considerazione per l'appuntamento.

Questa modalità vale per tutti anche per coloro che hanno già partecipato ai precedenti eventi outdoor...

Grazie a tutti!

Collepardo (FR) - Lungo il Torrente Cosa - Foto G. Garofoli (07-2014)

Testi elaborati da TESORI DEL LAZIO© 2015 - Tutti i diritti riservati

Visualizza "Collepardo (FR) – water trekking dal Ponte dei Santi lungo il Vallone di Capo Fiume"
sulla nostra mappa interattiva

Nei dintorni....

Prenotati per questo outdoor

Devi eseguire il login per poterti prenotare per questa uscita
C'è un Tesoro in ogni dove
Scopri la nostra Mappa Interattiva

Associazione Sportiva Dilettantistica e Culturale "Tesori del Lazio" - © Tutti i diritti riservati -
C.F. 97678830585 - Via Laura Mantegazza 45 - 00152 ROMA - Fax 06 99335415 - Iscriz. n. 164063 del Registro Nazionale CONI e Affiliata CSEN

web design Easy Grafica