COMUNE Bomarzo

Bomarzo (VT) misteriosa e insolita – La piramide etrusca e i luoghi di culto pagani della selva di Malano

  • DISLIVELLO
  • TEMPO DI ESCURSIONE
  • LUNGHEZZA ITINERARIO
  • LIVELLO DIFFICOLTA'
  • CHI PUO' PARTECIPARE

Sacro e profano: Bomarzo (VT) misteriosa e insolita

La piramide etrusca e i luoghi di culto pagani della Selva di Malano

Tesori del Lazio propone una nuova affascinante giornata outdoor colma di mistero e archeologia, aperta ad adulti e ragazzi, per sabato 13 dicembre pv tra “piramidi” etrusche, antichi altari pagani e tombe romane nel bosco, che si svolgerà nella zona boscosa tra Bomarzo e Soriano nel Cimino (VT): la Selva di Malano. La zona intorno Bomarzo è famosa soprattutto per il suo “parco dei mostri”, il bosco ricco di sculture insolite e grottesche voluto nel ‘500 dal principe Pier Francesco Orsini. Ma le origine “dell’arte scultoria” della pietra vulcanica locale è ben più antica, e affonda le sue radici nell’epoca pre-etrusca. Sin da quel tempo infatti si scolpiva la roccia per edificare luoghi sacri, abitazioni, sepolcri.. E proprio ai luoghi più sacri e segreti di popoli pre-etruschi, degli etruschi e dei romani, tra i boschi intorno a Bomarzo è dedicato questo outdoor. Altari rupestri e are affacciate sulle valli, misteriose scalinate, sepolcri “rovesciati”. In pochissimi chilometri emozioni e fascino alla ricerca dei luoghi dove gli aruspici leggevano il volo degli uccelli ed il movimento delle stesse per trarne vaticino ed il volere degli dei, o dove schiavi divenuti liberti decisero di farsi seppellire. Uno degli outdoor più esclusivi e misteriosi di Tesori del Lazio!

Bomarzo (VT) - piramide etrusca - Foto di G. Garofoli (02-2009)

Giornata adatta anche ai vostri ragazzi allenati a lunghe passeggiate. Sono previste soste per la colazione, per il pranzo e a fine giornata.

A causa delle previste condizioni metereologiche avverse, la data preannunciata per l'outdoor (06/12/2014) è stata spostata alla settimana successiva, pertanto il

Prossimo appuntamento è il 13/12/2014 


Bomarzo (VT) misteriosa e insolita  La piramide etrusca e i luoghi di culto pagani della Selva di Malano 13 dicembre 2014 Tesori del Lazio Outdoor - Foto di G. Garofoli

Dettagli sull'evento di Facebook presto cliccando qui oppure di seguito:

 

-- SESTO OUTDOOR TESORI DEL LAZIO 2014-2015 --

già

- DICIOTTESIMO OUTDOOR TESORI DEL LAZIO 2014 -

DOVE ANDREMO?

Sarà una giornata di esplorazione del territorio viterbese, nella zona di Bomarzo (VT) e Soriano nel Cimino, ricco di luoghi, come le aspre forre, talvolta ancora incontaminati e dalla vegetazione lussureggiante. Andremo in un territorio dove, entro le profonde buie valli, giacciono, seminascoste dalla ricca vegetazione, numerose testimonianze di un’assidua arcaica frequentazione umana. Luoghi ritenuti magici e dal forte magnetismo al punto da divenire una zona-scuola dove gli antichi sacerdoti istruivano gli apprendisti. Luoghi dove scopriremo una concentrazione di "megaliti" usati come altari pagani e di tombe scavate nella roccia, senza tralasciare la visita alla cosiddetta piramide “etrusca”… Luoghi noti agli studiosi come quelli dalla massima concentrazione di are rupestri sacro-funerarie di periodo etrusco-romano e della massima concentrazione di monumenti epigrafici latini rupestri.

DIFFICOLTÀ DEL PERCORSO

È una giornata accessibile a tutti, ragazzi compresi purché abbiano mostrato interesse verso le attività all’aria aperta, la natura e le escursioni in generale. Vi ricordiamo di considerare sempre  la lunghezza totale del percorso.

Il percorso è concepito in 2 tappe: una nei dintorni dell’abitato di Bomarzo per esplorare la zona della “piramide etrusca”, l’altra, tornati alle macchine per un breve spostamento, alla scoperta dell’area di San Nicolao e degli altari etruschi, nella Selva di Malano e all’interno della Riserva di Monte Casoli. Entrambe le tappe sono parzialmente su strade campestri (T) o per lo più su sentiero tracciato con lievi sali/scendi. L’escursione è considerata, comunque, per la gran parte di difficoltà media (E). In alcuni brevissimi tratti sarà possibile che la difficoltà si faccia maggiore (E+), per la natura dei luoghi umidi, o per una breve salita e, soprattutto, se vorremo addentrarci alla scoperta di quanto rimane degli antichi insediamenti umani, degli altari o delle opere ipogee, ma nessun tratto sarà mai particolarmente impegnativo.

Non raggiungeremo mai quote superiori ai 300 metri sul livello del mare ed il dislivello totale sarà intorno ai 150 metri.

COSA VEDREMO

Saremo ancora una volta nel cuore della Tuscia, tra i Monti Cimini e la Riserva Naturale di Monte Casoli, tra i comuni di Bomarzo e Soriano nel Cimino (VT). Inizieremo al mattino con la visita della ormai nota “piramide etrusca”, nascosta tra quanto rimane del bosco del Serraglio. Si tratta di una insolita struttura ricavata da un enorme messo staccato dalla parete rocciosa che ricorda le piramidi Maya, anche se in dimensioni più ridotte. Ancora incerto l’uso della piramide, di certo sacro, forse poi abitazione, ognuno di noi potrò farsi la sua idea salendo i “magici” scalini”. Visiteremo poi la zona di San Nicolao, nella Selva di Malano, alla scoperta di insolite sepolture, incredibilmente curate e appartenute ad alcuni “liberti” romani, per finire nell’unico sepolcro al mondo con i sarcofagi scolpiti nel soffitto. Un mistero? Un inganno? Lo scopriremo. Infine tra i boschi troveremo due incredibili “altari” i due cosiddetti “sassi del predicatore”. Da questi altari (uno a forma di uovo) i sacerdoti scrutavano il cielo e davano i loro responsi. Potremo vedere il mondo come lo vedevano loro, diviso in settori benevoli ed in altri malevoli e provare l’emozione del rapporto con “l’ignoto” per come lo vivevano gli etruschi.   

COSA SERVE

Scarpe da trekking, abbigliamento per outdoor - comodo e traspirante, impermeabile nello zaino e quanto occorrente per il pranzo "al sacco". Sempre utili i bastoncini da escursionismo. Per chi volesse “curiosare” all’interno dei locali rupestri che incontreremo è consigliabile una piccola torcia (con batterie cariche). La temperatura, in generale, potrà essere variabile in dipendenza delle condizioni di soleggiamento, ma tenete conto delle temperature minime e medie del periodo e non sottovalutate l’umidità dei luoghi che frequenteremo e la loro conformazione, con fossi, rupi e vallette fuori dai raggi del sole. La classica strategia dell’abbigliamento “a strati” è consigliata. In caso di tempo incerto portate con voi, oltre alla giacca impermeabile, anche indumenti di ricambio da lasciare in macchina. E’ prevista una sosta al mattino lungo il percorso di andata per la colazione (e per gli ultimi acquisti per il pranzo per chi no avesse tutto con se!), ed una pausa per il pranzo al sacco intorno alle 13 nella Riserva Naturale di Monte Casoli.  

RIASSUNTO INFO PERCORSO

Dislivello totale della giornata: circa 150 metri - percorso a semi-anello studiato per uno sviluppo quasi sempre in piano o in discesa. Lunghezza distanza complessiva itinerario: circa 10 km (di cui circa 2 km per la piramide etrusca – prima tappa) Tempo totale di escursione/visita: 7h circa, soste e visite al patrimonio archeologico e naturalistico della zona incluse Difficoltà percorso: medio/facile Scala difficoltà:E (escursionistico)  

Soriano nel Cimino (VT) - Selva di Malano - Ara cubica romana - Foto di G. Garofoli (03-2009)

CHI PUÒ PARTECIPARE E PRENOTAZIONI

Le uscite sono dedicate ai soci dell’Associazione Tesori del Lazio, ma chiunque fosse interessato può diventare facilmente e velocemente socio di Tesori del Lazio. Chi non è ancora socio potrà associarsi compilando il modulo di richiesta adesione qui scaricabile  seguendo le istruzioni che trova su http://www.tesoridellazio.it/associarsi.php . Oppure potrà associarsi, in via eccezionale, direttamente al momento dell’appuntamento. Chi non è ancora socio, e decide di prenotarsi nel giorno della uscita, deve sempre prenotarsi inviando una mail all’indirizzo outdoor@tesoridellazio.it indicando nome, cognome, età e recapiti telefonici. Al momento della iscrizione si potrà scegliere tra le seguenti formule: ·         socio ordinario (30€  per 5 uscite outdoor a scelta, convenzioni, assicurazione base e accesso alla sezione riservata del sito web) ·         promozione speciale: iscrizione una tantum di 10€ comprensiva di assicurazione base e convenzioni, e pagamento in loco di volta in volta di 8€ per ciascuna uscita outdoor come contributo di partecipazione e organizzazione. La tessera ha sempre validità 365 giorni dal momento dell’emissione. soci possono invece prenotarsi direttamente sul form on line (con il numero di tessera definitivo o provvisorio) posto in fondo alla pagina dell’evento oppure scrivendo anche loro all’indirizzo outdoor@tesoridellazio.it. Indicare il numero di cellulare per le comunicazioni urgenti. Per i ragazzi fino a 13 anni la prima uscita è gratis per permettergli di capire se il contatto con la natura e la storia possano essere di loro interesse. Pagheranno solo le quote "esterne" se dovute: ingressi musei, affitto attrezzature sportive, etc Bambini fino a 10 annigratis (obbligatoria solo la quota di 10€ per l'assicurazione e gestione amministrativa). Hanno quindi diritto a partecipazione illimitata alle attività nei 365 giorni di validità della tessera purché sempre accompagnati da un genitore (socio) o un adulto associato e con delega dei genitori.

DURATA

L'escursione si concluderà comunque nel pomeriggio al tramonto (previsto verso le 17).  Volendo gli esercizi commerciali del vicino borgo di Bomarzo (VT) ci assicureranno di concludere la giornata con un dolce e caldo spuntino o salato e frizzante aperitivo.  

GLI APPUNTAMENTI

Primo appuntamento ore 8.30 a Roma presso Piazzale Ostiense angolo Viale Marco Polo, vicino alla fontana del palazzo del Gruppo Acea. Se vuoi vedere dove clicca su  http://goo.gl/maps/avM46. Secondo ed ultimo appuntamento alle 9.30 all'uscita Orte (VT), dell'autostrada A1al parcheggio del PuntoBlu, subito dopo il casello, a destra. Se vuoi vedere dove clicca su http://goo.gl/maps/Fq18I In tutti gli appuntamenti è possibile aggregarsi usufruendo dei posti auto disponibili. Soprattutto per il primo appuntamento, raggiungibile con i mezzi pubblici, possiamo riservare posti auto per i primi che si prenotano.  Eventuali appuntamenti intermedi non previsti dal programma saranno valutati e concordati direttamente con i partecipanti che ne avranno fatta richiesta. IMPORTANTEGli appuntamenti sono esclusivi per quanti ci comunicheranno precedentemente l’adesione all’evento ed il luogo di appuntamento preferito. Non aspetteremo chi non ha confermato la partecipazione e rilasciato un numero di cellulare.
Soriano nel Cimino (VT) - Selva di Malano - Ara del predicatore - Foto di G. Garofoli (03-2009)

ESCLUSIONE, ANNULLAMENTO E/O VARIAZIONI

L’evento si terrà con minimo 8 partecipanti/soci e massimo per 20 partecipanti/soci escluso il personale di staff di Tesori del Lazio. Per motivi legati alla organizzazione della escursione ed alla visita dei siti precedentemente citati, il termine ultimo per la prenotazione sarà Giovedì 11 dicembre alle ore 20. Se entro questo termine non verrà raggiunto il numero minimo di partecipanti l’evento sarà annullato. Qualora il numero di aderenti fosse leggermente sotto il numero minimo indicato. potrà essere concordato con i singoli uno scouting nella zona o una versione ridotta del presente outdoor. Il programma può subire annullamenti o variazioni a causa di avverse condizioni atmosferiche ed è quindi utile tenere d’occhio il meteo nei giorni precedenti, scriverci in caso di dubbi. Il programma della uscita può infine subire modifiche, nei percorsi o nei luoghi, anche per ragioni non prevedibili che dovessero presentarsi al momento stessa della escursione (come improvvisa inaccessibilità dei luoghi, manifestazioni, eventi, ecc). Entro la serata di venerdì 12 novembre verrà comunicato - via sms, e/o chat e/o mail e/o chiamata vocale - agli iscritti alla uscita la conferma del regolare svolgimento del programma, l’annullamento o eventuali variazioni.  

COME COMPORTARSI

Rispettate gli appuntamenti e gli orari previsti per le varie fasi dell’evento Outdoor, evitate di causare disguidi e ritardi al gruppo; rispettate l’ambiente naturale e mantenete inalterate le caratteristiche storico-archeologiche del luogo frequentato. Tutti i partecipanti all’evento Outdoor devono sempre prestare la massima collaborazione e solidarietà costruttiva. Iscrivendosi agli eventi Outdoor i partecipanti accettano e si impegnano ad osservare le norme del “Vademecum TESORI DEL LAZIO OUTDOOR” e tutte le prescrizioni ed indicazioni riportate nelle eventuali schede informative e tecniche relative.  

INFO

Resp.le dell'organizzazione di questo outdoor: Gianni Garofoli (339 1925557) Per qualsiasi informazione, chiarimenti e/o prenotazioni scrivere a outdoor@tesoridellazio.it o chiamare il 339 19 25 557 Fateci sapere se verrete con noi... e se siete Soci di Tesori del Lazio utilizzate l’apposito form di prenotazione!  

IMPORTANTE

Gli eventuali costi degli accessi ai siti visitati sono a carico di ciascun partecipante. Le prenotazioni se necessario saranno preventivamente effettuate da Tesori del Lazio. La sola conferma di partecipazione utilizzando Facebook tramite commento al link o utilizzando il tasto "partecipo" nella scheda evento, non sarà presa in considerazione per l'appuntamento. Questa modalità vale per tutti anche per coloro che hanno già partecipato ai precedenti eventi outdoor...   Grazie a tutti!

Testi elaborati da TESORI DEL LAZIO© 2014 - Tutti i diritti riservati

Visualizza "Bomarzo (VT) misteriosa e insolita – La piramide etrusca e i luoghi di culto pagani della selva di Malano"
sulla nostra mappa interattiva

Nei dintorni....

Prenotati per questo outdoor

Devi eseguire il login per poterti prenotare per questa uscita
C'è un Tesoro in ogni dove
Scopri la nostra Mappa Interattiva

Associazione Sportiva Dilettantistica e Culturale "Tesori del Lazio" - © Tutti i diritti riservati -
C.F. 97678830585 - Via Laura Mantegazza 45 - 00152 ROMA - Fax 06 99335415 - Iscriz. n. 164063 del Registro Nazionale CONI e Affiliata CSEN

web design Easy Grafica